Poesie inserite da Michele Scoppetta

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Michele Scoppetta

È pparole

Certe parole
nu fanno nu discorso,
stanno là, sulitarie
senza manco n'aggettivo
o na virgula ca e fa cumpagnia,
so parole forte, ca si e dice una vota
se fanno arricurdà
si o core e chi te sente
te sape sta a sentì.
Certe parole
addorano e cafè,
quanno mammà te chiamma a matina
e te dice ca o sole sta saglienno
e tu fai avvedè ca è ancora notte.
E pparole da notte
so ammiscate, so confuse,
so e pparole e miezzo a via,
da tempesta ca è fernuta
e da luna ca te guarda.
Ma e pparole cchiù vollente,
chelle ca nun cia fai a re tenè nde mane,
so e parole ca tu pienze,
e parole ca te dicesse.
So e pparole e quanno te veco
e nun te ngarro a dì quanto si bella,
nun te saccio accarezzà cu sti parole,
pecché je e saccio, e teng a rind.
E penzo tutte e juorne
quanno mi viene a mente tu;
je me scrive, me preparo,
po te veco e
c'aggia fa,
nun o saccio che mi piglia
e nun ngarro cchiu a parlà.
Composta giovedì 8 settembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Michele Scoppetta

    Sono stato con te tutta la notte

    Sono stato con te tutta la notte,
    su una barca, in mezzo al mare.
    E ho seguito la rotta
    e mi sono perso dentro di te.
    Sono stato con te tutta la notte,
    affacciato alla finestra,
    che mi scaldavi così, con un sorriso,
    che mi portavi la luna a due palmi,
    che ce l'avevi negli occhi.
    Sono stato con te tutta la notte,
    in riva al mare,
    e il mondo respirava del tuo respiro
    e a me mancava il fiato,
    apnee inebrianti
    di mai lucida passione.
    Ho sognato di te tutta la notte,
    perché i tuoi occhi verdi
    sono fuggiti dal Giardino segreto,
    e una Natura triste ancora ti cerca,
    il suo fiore più bello allieterà altri lidi,
    la sua vivida gioia
    tormenterà gli insensibili alla malinconia.
    Ti ho amato tutta la notte,
    perché il profumo dei tuoi capelli
    è quello che anima le cose
    e le rende misteriose e magiche,
    irripetibili.
    Sono stato con te tutta la notte
    aspettando che ti svegliassi,
    vegliando la tua anima
    per preservarla dai mostri,
    sconosciuti pretendenti.
    Meravigliosa, raggiante
    nei sogni che ho sempre sognato,
    ho sognato di te tutte le notti.
    Composta lunedì 17 ottobre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Michele Scoppetta

      Qualche volta verrò a trovarti

      Qualche volta verrò a trovarti,
      in groppa all'emozione che tu sai,
      al pezzo che ancora devi ascoltare,
      sulle rive di un destino che non c'è.
      Qualche volta verrò a trovarti,
      perché so che non mi aspetti,
      e godrò della meraviglia che lambisce,
      luccica e risplende i tuoi occhi nel buio.
      Qualche volta verrò a trovarti,
      perché già ora sono felice,
      perché dall'alto di un monte
      ho urlato il nome del mondo
      e l'eco aveva il tuo profumo,
      come di mille fiori in riva al mare,
      come l'autunno e l'inverno,
      con quel vento freddo che riscalda.
      Qualche volta verrò a trovarti,
      senza far rumore, mentre dormi.
      Voglio vedere come si dorme,
      voglio sapere com'è quel modo segreto
      che porta l'uomo nei sogni,
      e lo rende invulnerabile e forte.
      Voglio vedere se è vero,
      voglio sapere perché
      riesco a ricrearti ogni volta
      nelle forme più belle che io conosca,
      e ti custodisca con infinita gelosia
      negli angoli più remoti di un cuore
      che so che c'è
      da quando ci sei tu.
      Composta domenica 23 ottobre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di