Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Maurizio Ruscigno

Ninfa

Destreggiami le carte della mente
ad una ad una.
La tua voce tra le dita del vento
ballerina di una sera
fin quando una luce tenta il cuore
mi guardi e ti respiro
mentre semini un sole dolce
che penetra un luogo nascosto
ai limite del mondo.
E sei rapida velina
tra i suoi riflessi
che dalla tua danza succhiano nettare
Si addormentano poi placidi in questa notte di primavera
Diventa benedetto il silenzio assordante
ricoperto da fresche note
come pioggia dalle corde del cielo
ricade senza peso su di te dolce come non mai.
E smuovi quel viso di mille foto fra colori di un arcobaleno
accorso dal nulla fin nella nostra anima che viaggia che viaggia
sottofondo a maschere di cera: siti non ancora rivelati.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maurizio Ruscigno

    Altomare

    Ti prendo in aquilone e ti poso sui pensieri più nascosti
    allacciandoti la cintura del cuore per tenerlo ben saldo nel volo
    fra musiche stonate che tentano deviarci da quella luce
    che vediamo lampeggiare fino al punto di succhiarci,
    rubandoci come flash di entità sconosciute
    sconosciute al destino che ci vorrebbe con sé,
    ma noi lo rifuggiamo nascondendoci nel nostro nido.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maurizio Ruscigno

      Amore comodo

      Amore comodo amore che non si vede
      Amore in controluce da mordere fra i pensieri
      Più nascosti
      Più nascosti di questo cuore che si trincera
      non trovandosi più nemmeno allo specchio
      Vorrebbe essere gettato fuori,
      sbattuto come straccio sull'asfalto
      per ripulirsi da tutte le scorie
      Scorie che fanno male
      perché la vita è un gioco d'addii
      Ma perché?
      Vota la poesia: Commenta