Scritta da: Marco Ponzalino

Pensiero

Sono qua rinchiuso
Di pensieri affranto

Senza coscienza alcuna
Di potere il vanto

Volgo i miei sguardi vuoti
Occhi senza sguardo

Voglio sentire ora
Voci, sussurri, suoni

Chiedo a me stesso vivo
Dove guardare ancora

Chiudo i miei occhi alfine
Respiro in affanno

Mi calmo, sento, ascolto
Dentro di me un canto

Ti ho trovata infine
Musa del mio creare

Cuore che pensa lieve
Un pensiero, un incanto.
Composta domenica 27 maggio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Ponzalino

    Gerusalemme

    Tanti colori caldi
    Di mercati orientali

    Incrocio di vite,
    Fedi, speranze...

    Chiese tra alte mura
    Equilibrio tra Guerra e fede 

    Muri fra cupole
    All'ombra di Torri e campanili

    Odori di incenso
    Nelle strade ombreggiate

    Lingue diverse tenute insieme
    Dall'impressione che tutto sia uguale

    Sento i miei passi mescolati
    A sandali e calzari

    Sulla via dolorosa 
    dove ogni nome è un ricordo preciso

    Le mani toccano segni consunti
    Di pietre lisciate dalle continue carezze

    Muro del pianto
    Pietra nera
    Sepolcro del Cristo.
    Composta martedì 13 marzo 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Ponzalino

      Parole

      Immediata relazione
      Due esseri
      Incerta comunicazione

      Negazione dell'arte 
      Non v i è pace tra le frasi
      Troppe le incertezze

      Vogliamo portare 
      Il nostro essere all'altro
      Aneliamo la comprensione

      Non vi è passione
      Non vi è emozione
      Non vi è anima

      Nelle parole dure
      Gusci vuoti spaccati
      riempiti dalle abitudini

      Guardami negli occhi
      Entra dentro di me
      Li vi è il messaggio

      Non ti fermare
      Non restare sulla soglia
      Entra dentro di me

      Ciò che voglio dirti
       Lo senti se lo vuoi
      Tenendo strette le mie mani

      Non scappare,
      Non ti voglio far del male
      Ho solo bisogno di toccarti

      Con lo sguardo
      Con le dita
      Con il cuore

      Non puoi capirlo
      Dal suono ottuso
      Delle mie parole.
      Composta martedì 1 maggio 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di