Scritta da: Linda Reale Ruffino

Rigore d'autunno

Nel ticchettio della pioggia che cade
s'inseguono malinconie e ricordi,
si rincorrono come le gocce
cadute sulle foglie di questo giardino
che domani lascerò!
Tristi corsi e ricorsi...
finiti i giorni della spensieratezza!
Vestiamoci di grigio rigore
e riponiamo in valigia i colori.
Non tutti, però!
Che almeno il rosa
non abbandoni il mio umore!
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di