Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Laura Ficco

Ti vorrei

Ti vorrei ancora qui
eppure sei andata via
come il volo di un gabbiano
senza chiedermi
se avevo bisogno ancora di te.
Ti vorrei ancora qui
per sgridare i miei ritardi
per vederti col broncio
e per poi inondarti di baci
in un perdono.
Ti vorrei ancora qui
carezzerei il tuo viso
dalla chioma folta
scivolando lentamente
sul tuo sensuale corpo.
Ti vorrei, ti vorrei,
ma non posso,
immagini, ricordi,
è ciò che mi resta di te.
Ti vorrei
per fermare il destino crudele
che ti ha rubato
inesorabilmente da me.
Composta mercoledì 3 giugno 2015
Vota la poesia: Commenta