Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Jessica Piermatti

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Jessica Piermatti
Ero forte abbastanza
per portare un macigno che mi soffocava.
Erano tutti troppo occupati a litigare
per rendersi conto di una bambina che voleva ancora esserlo.
A chi importava se dovevo pulire la casa,
fare da mangiare e stirare,
e fare i compiti per andare bene a scuola.
Ero brava
ma non importava a nessuno.
E allora non importò più nemmeno a me.
Ripudiai il mio corpo, e allora come adesso,
cominciai a odiare quelle parole sparse all'aria
venute, così, senza una reale intenzione di volerle dire.
Ed era sempre colpa mia,
una parola in più e scatenavo l'inferno,
È successo così tante volte che ho perso il conto.

Continua ancora.

Hanno smesso di farmi del male, più o meno.
Ma non ho smesso di soffrire.
Resto umana anche se per metà di ghiaccio.
Vota la poesia: Commenta