Poesie inserite da Jessica Piermatti

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Jessica Piermatti
C'è un mostro che graffia.
Si nutre, beve e mi assaggia.
Ha gli occhi grandi
e pupille che riflettono l'infinito.
Dita lunghe e unghie scheggiate
che tranciano la notte.
Quando dorme, io vivo bene:
mi alzo alla mattina,
faccio colazione con i mei sogni,
burro di emozioni
e marmellata di vento
sopra fette biscottate fatte di nuvole.
Vivo ogni giorno come se fosse l'ultimo,
corro a perdifiato lungo la collina
fino a che ogni respiro è fuoco
e ogni battito di ciglia sabbia.
Corro a perdifiato verso una meta
che non conosco
ma che vedo in lontananza.
Torno alla mia casa
di marzapane e stelle
e mi riposo
cercando di fare miei tutti i momenti del giorno.
Intanto assaggio la notte.

Poi si sveglia.

Sento i denti allargarsi in un ringhio.
Tutti denti uguali, tutti canini,
le unghie lacerano a fondo
mentre gli occhi si voltano a guardarmi.
Lo stomaco si apre in un buco nero,
le braccia faticano a muoversi
e le dita cigolano.
La testa si svuota
mentre il nero nelle viscere
inizia il suo gioco.
Non posso fermarlo.
Ci provo ma è troppo forte.
Mi tengo la testa tra le mani
e cerco di urlare.
Sento i capelli muoversi al vento
e capisco che ha preso il controllo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Jessica Piermatti
    Da domani lo giuro farò,
    sarò, non so
    ma in qualche modo
    migliorerò,
    partirò,
    ricomincerò,
    continuerò
    darò quello che so,
    qualche cosa mi inventerò

    ma domani.

    Quello che di me non so?
    qual è il mio scopo,
    la faccia del destino
    come in un gioco,
    scrivo quel che vivo
    come in un salto nel vuoto,
    ecco! l'istinto
    lascio a domani le risposte.
    Che si risolva da sé.

    Torno verso domani,
    ma a che ora non so.

    Da domani lo giuro sarò
    più matura,
    più sincera,
    meno dura,
    più sicura.

    Giuro domani farò,
    sarò,
    giuro che non giurerò,
    mai cambierò.

    Da domani prometto,
    sarò,
    farò
    ma se poi ci rifletto,
    non avrò niente perfetto,
    e proverò, vedrò,
    ma domani.
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di