Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Giuseppe

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Giuseppe

Pasqua

Pasqua ritorna
alberi sommersi in questo mare
di pellegrini spogli
riprendono le foglie,
canto di fiori conduce gli auguri
dove il sole
promette alla natura
una stagione nuova.
Le campane si fermano
un momento
per dare spazio alle riflessioni.
Ora son deste
spandono la gioia,
ma il pensiero
che ha toccato le piaghe della Croce
incontra ancora il sangue
che scorre sempre a fiotti...
non si lava le mani
lascia i peccati all'onda
di questo tempestoso andirivieni.
Composta lunedì 14 aprile 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe

    Volevo dirti

    Volevo dirti che quando l'orizzonte
    è diventato invisibile a causa della
    nebbia rimasi nascosto dietro il muro
    a seguire le onde in superficie senza
    però riuscire a saltare nella tua vasca
    troppo distante dalla mia,
    allora ho cercato le stelle cadenti
    ma erano tutte incollate al cielo
    perciò ho costruito un castello
    dove trascorro insieme a te lo spazio
    di sogni, tu non puoi vedere cosa
    facciamo insieme perché è tutto buio,
    qualche volta però la luna coi suoi raggi
    scopre il mio segreto e ti porta un
    pensiero dolce che non sai da dove viene...
    volevo dirti
    se senti un vento dolce sono io.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe

      La tua mano

      Un pensiero
      nascosto dietro il tempo
      ha aperto una voragine
      che incombe
      sulle rive della contingenza,
      ma c'è un silenzio
      accende una candela
      quando l'onda che sbatte
      ammutolisce,
      la sua fiamma dilania il velo...
      Sei come il mare,
      l'onda che accarezza
      nella solitudine il silenzio
      della sabbia affollata
      di ombrelloni
      dove il tempo
      come un filtro ha cancellato
      le interferenze,
      ha lasciato solo la tua voce
      il sorriso
      la tua mano...
      col brivido che sento
      salire fino al cuore.
      Vota la poesia: Commenta