Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da monte catalfano

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: monte catalfano
Ti ho persa,
ti ho persa in un attimo,
ti ho persa per gioco,
ti ho persa pigrizia
amore mio.

Ti ho persa,
ti ho persa in un quadro,
ti ho persa in un bicchiere di vino,
ti ho persa un un sorriso malizioso,
ti ho persa in una notte sotto le lenzuola.
Amore mio.

Ti ho persa e ho perso il senso della vita mia.
Composta domenica 6 dicembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: monte catalfano

    Un amore disperato

    Di un'amor che è nato a caso
    Un amore disperato
    Un amor che non è un vanto
    Amore mio io te lo canto

    Anche sapendo che con te non c'è futuro
    Non mi arrendo e al destino tengo duro
    Combatendo con orgoglio
    Perché Anche lui sa quanto ti voglio

    Io ti voglio a giorni alterni
    Oggi si domani pure
    Tra le rime buttate sui quaderni
    I pensieri rivolti e per te le mie cure

    Io ti penso tutto il giorno
    Dio mio quanto ti voglio
    Anche se so che finira
    Io ti amo più di prima o mia piccola bambina.
    Composta lunedì 24 marzo 2008
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: monte catalfano

      Ti ho conosciuta là

      Ti ho conosciuta la
      oltre i margini dell'esistenza
      all'imbrunire del sole
      quando ancora eri solo l'ombra di te stessa
      ti ho conosciuta la
      dove non era presente nulla
      ma solo la vita
      travolta dell'anima illuminata d'immensità.
      Ti ho conosciuta là
      quando vagavo lungo i giardini della luce
      senza occhi senza orecchie
      ma con il cuore ricoperto di un'immensa di solitudine.
      Ora che non mi ricordo di te la mia anima e pervasa di un'immenso dolore
      che mi fa sprofondare nel buio più totale.
      Composta domenica 24 marzo 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: monte catalfano

        amore

        Sono un povero uomo ferito dalle tue splendide labra
        Ferito dal tuo sguardo pungente e
        distrutto da i tuoi capelli biondi come il sole e
        pungenti come una mora d'inverno,
        ma la cosa che mi spaventa
        è che non riesco per un'attimo a distogliere il mio sguardo da te
        oh meravigliosa creatura.
        Composta giovedì 24 marzo 2011
        Vota la poesia: Commenta