Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gaetano Giannini

Attimo fuggente

A piedi nudi,
nel silenzio della notte,
entrasti, o donna,
nella mia stanza oscura
dove, profonda, tanta pace alberga.
Le mani affusolate
lambirono le mura
e andando incontro all'aria
toccaron finalmente il volto mio,
accarezzando lucidi capelli,
sfiorando l'armonia delle mie labbra.
Come tordo mi lasciai cogliere
da dolci pensieri
che le perdute occasioni
lasciano cadere, agonizzanti,
nei misteri incompiuti
di cuori intirizziti dalla paura
di un armonioso travaglio senza suoni.

Così cadde una lacrima
su carta sugante,
nostalgia di un amore
accantonato ormai
in un pallido ricordo
di attimi bruciati
che il vento col rimorso porta via.
E tu, donna proibita,
immagine di colpe e di peccati,
col guizzo ilare e impavido
di chi nasconde gli occhi e pure il volto.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Giannini

    Tramonto

    All'orizzonte
    il sole è splendente
    e dietro al monte
    discende lentamente
    nel suo tramonto d'oro.

    Fantastica è la luna
    che pallida nel cielo,
    fa capolino
    mentre un immenso volo
    nell'aria si distende.

    Le stelle ad una ad una
    stanno vicino
    e fanno da corona
    cantando tutti in coro.

    Quest'armonia di suoni,
    di luci e di colori
    intanto dà al mio cuore
    tanto ma tanto amore.

    Mi fermo a contemplare
    il gioco del creato,
    me ne vorrei andare
    ma infin sono beata
    vorrei parlar con l'io.
    meglio lodare Iddio.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Giannini

      Vorrei

      Vorrei tener le ali per volare,
      andar lassù nel cielo con gli uccelli.
      Vorrei con loro poi poter cantare
      fra nuvole di splendidi fringuelli.

      Avvicinarmi al sole ed alle stelle,
      guardar dall'alto cosa succede in terra.

      Vorrei, vorrei girovagar pel mondo,
      sospeso al filo come l'aquilone,
      per divertirmi con un girotondo
      e spegnere nel cielo ogni passione.

      Vorrei ma il mio desio rimane un sogno,
      il mio tormento invece una realtà.

      Chi sa se a morte, forse ciò che agogno,
      in ciel volando, l'animo godrà.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gaetano Giannini

        A una donna

        Donna, con le tue forme voluttuose
        che mutano con il mutar del vento,
        in questo prato, dai purpurei fiori
        abbandonati all'erba che, spontanea,
        nasce e cresce, salendo verso il cielo,

        Sei come una farfalla agli occhi miei
        che, dai mille colori colorata, voleggia,
        saltellando tra le rose,
        baciando il verde dell'immensa valle.

        Il sole coi suoi raggi adamantini
        riscalda l'aria che ti gira intorno
        mentre, festosa e allegra, te ne stai,
        solitaria, a goder succhi di luce.

        Ed io, povero uccello della notte,
        travolto dalla ebbrezza dell'amore
        ad ali aperte volo su nel cielo,
        beccando il dolce della fantasia
        di un sentimento che finisce in un sogno.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gaetano Giannini
          Un fiorellino di campo ho ritrovato
          cosi, per caso, nel mio cassetto.

          Me lo donasti quel dì che per dispetto
          prima mi desti un bacio, poi mi lasciasti.

          Or che tu sei lontano dal mio cuore
          e sono certa che non mi hai scordata.

          Lo affido ad un colombo viaggiatore
          perché lo porti a te con il amore.
          Composta mercoledì 30 novembre 2011
          Vota la poesia: Commenta