Scritta da: Gabriella Stigliano

Come un violino

Come una piuma
nel vento,
una fiaba sussurrata
nella notte,
un cielo visto
dal riflesso
di uno specchio
di una stanza
vissuta e respirata,
ma nascosta
nell'incostanza.
Come un violino
in un angolo buio,
che sogna
un assolo
sulla scena in luce
del mondo,
come una luna lontana
che strega
e cambia le maree,
così una donna
sa misteriosamente
essere,
aspettando il silenzio
che profetizza
l'amore.
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di