Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie inserite da bbenry

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: bbenry

Pietà per noi

Oggi che la notte migra
in cerca di altari fedeli
la mia incerta anima
non riconosce il proprio cuore.
Più di domani
rinascere tra i tuoi sospiri
non potrò fare,
accuserò forse
un'alba inaspettata povera di risvegli
ma
la voce del mare
sempre
giurerà eterno amore
al pescatore di sogni.
Composta domenica 23 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: bbenry

    Quello che resta del giorno

    Lo incontri, per caso
    distratto
    a parlare sommessamente di noi.
    Lo vedi eclissarsi
    goffamente
    nel via vai di una promessa,
    ferito dal bisogno
    di mentire
    perché nessuno
    gli racconta la verità.
    Quello che resta del giorno
    lo trovi ad un angolo di strada;
    con indosso ancora
    il vestito della festa,
    elemosina scampoli d'incanto
    implorando la notte
    di non lasciarlo al buio.
    Composta domenica 22 dicembre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: bbenry

      Gina

      Va Gina,
      vai!
      Fatti scoprire, esci di casa
      sfama pure pargoli di leone.
      Una gita fuori porta
      o qualche settimana
      va... Gina,
      fatti accompagnare.
      E saprai di tutti
      di politica, di lettere
      d'arte e rivoluzione
      questo è il segreto
      agitare molte più persone.
      Io ti aspetto a casa
      al massimo
      su Venere
      non devi preoccuparti;
      ho in testa un paio di idee
      che sembrano vincenti.
      Composta martedì 22 gennaio 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: bbenry

        Come la nebbia

        Ci racconteranno
        come si raccontano
        inverni
        di piene e di risvegli,
        di carezze in riva al fuoco.
        Torneranno ad amarci
        come si ama quel sole
        che non si mostra.
        Quando
        come la nebbia,
        sulle sponde del giorno
        ci poseremo
        e ci abbandoneremo
        alla pietra in tumulto,
        accarezzeranno la chioma
        di parole mai nate.
        Ogni istante sarà
        già
        istinto di memoria,
        sulle spente labbra
        di un tempo che non perdona.
        Composta mercoledì 11 giugno 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: bbenry

          In fondo al mare

          Quante creature strane,
          particolari
          nel ventre del mare.
          Una
          più di tante altre
          mantiene un vivido colore
          una sostanza oramai
          assuefatta alla mancanza di luce,
          alla prepotente pressione
          che deve patire.
          Senza lisca, squamato
          ancorato agli abissi...
          laggiù riposa il cuore mio
          da quando l'hai lasciato.
          Composta giovedì 18 luglio 2013
          Vota la poesia: Commenta