Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Daniele Natali Caminia

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Daniele Natali Caminia
Con una tanica bellissima
voglio farti lo shampoo
e poi lanciarti un fiammifero con sdegno.

Voglio lavarti la testa nel fuoco
Purificare la tua felice Ignoranza!

Pensa che odorino
di analfabeta di ritorno!
Il petrolio e la tua testa di cazzo.

Bruceranno in un colpo solo
due rovine del Mondo

In un colpo solo vincerà l'Umanità.
Composta giovedì 9 agosto 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daniele Natali Caminia

    Donna

    Se soave dell'Amore mi si chiede
    porterò Te come dolce esempio
    Trofeo tra le mie più belle prede
    donna di vita, di svaghi Tempio

    Chi nel Sacro Amore e sue Ali non crede
    non amerà le sue sfacciettature
    Và oltre il Tutto ciò che il normale vede
    supera Vita e sue storpiature

    Dolcezza ti chiamo, Amore concede
    di servir il tuo cor ch'a poco rempio
    non sbagliò Dio nel farti petto sede
    non v'è posto più puro, più empio

    La guardo mentre leggiadra si siede
    sedia fa Trono, di giochi, di congiure
    a suddito chiede giusta Fede,
    Regina di Luce scaccerai Paure

    Direttrice d'Angelica Orchestra
    fermi lontan da me qualsiasi scure
    buon rumore fai diventare scempio
    Musa, Madre di suoni, Musical Maestra.
    Composta domenica 13 novembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniele Natali Caminia

      Fiamma d'Aprile

      ... Inconsapevoli giunchi al vento ostile
      della Passion che ci piega e non spezza
      canto d'Amor in campo d'Aprile
      Canto d'Amor di sua poetica Altezza:

      È stato un momento...

      Giovane spigliata è ora in trappola
      si fece inseguire in campo ridendo
      or contro un albero par che rantola
      or par che quest'albero mi stia nutrendo

      Fondo mani nella creta bagnata
      aspiro sui capelli di frumento
      la sento di sudor contaminata
      È stato un momento...

      Amore mi cerchi, Amore mi chiami
      Salmo profano di Immortalità,
      sbottonarsi reciproco tra i rami

      Da scintille di corpi via l'Incendio
      Amor sei Ninfa di sospiri andati

      Un attimo, un momento

      Sento fredde fiamme invisibili
      tessuti come Fiandra intrecciati
      Vello d'oro di Saperi rubati
      son passati giorni, anni, mesi, ore...

      Odoriamo d'Amore
      belle vesti inutili
      a contentar Pudore
      in questi anni futili

      Accendimi più forte tra i rami.
      Composta domenica 13 novembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniele Natali Caminia

        Grazie Calabria

        Una sera esca mai giocondo
        "Che spettacolo questo cielo"
        Vi si fermò l'Ulisse vagabondo
        Vennero tigri e signori del gelo

        Qui Morgana volle inganno immondo
        A più nessun altro portò zelo
        Di Scilla, Sirene arpie è lo mondo
        Popolato da fiabe e non svelo

        Arcani misteri sepolti in terra
        Senza colpa restan a noi sconosciuti
        Aumentan valor al Grande Tesoro

        Qui ancora selvaggi si fan la Guerra
        Demoni scappan a suon di sputi
        Il Futuro è venduto in cambio d'Oro.
        Composta giovedì 1 settembre 2011
        Vota la poesia: Commenta