Scritta da: C. De Padua Visconti

La sottile linea del mare

C'è una sottile linea al di là del mare,
ecco io fisso gli occhi sull'infinito
come a scorgere qualcosa,
e invece nel fragore delle onde
schiumose che abbracciano la
riva ripetutamente
ti penso, ti aspetto, ti desidero.
S'innalzano le onde
mi ammantano l'anima
quasi a sobbalzarmi,
se solo potessero
i miei pensieri
i miei desideri
abbracciarti forte
ecco forse io annegherei
in quel magico mare
d'amore
che scompiglia la mia anima
in questa quiete sera di ferragosto!
Ecco il rombo dei fuochi
sulla spiaggia
colori e forme nel celo
coriandoli di luci
sulle acque del mare
le grida di gente
in cerca d'emozione,
nulla mi distrae
le mie orecchie
sorde
e i miei occhi
sull'infinito del mare
a sperare, di averti
nonostante il mondo
cadesse a pezzi
io t'aspetto...
Composta giovedì 15 agosto 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: C. De Padua Visconti
    Le tue labbra
    che io sfiorai
    guarirono
    dall'oblio
    la mia anima!
    Le tue mani
    leggiadre
    come
    piume
    a vibrare
    il mio corpo
    in ogni suo poro.
    Li' negli occhi tuoi
    azzurri come il mare
    c'era un mondo
    tutto da scoprire!
    Ecco il giorno
    in cui nacqui,
    nacqui
    quando
    t'amai
    prima fui morto
    e senza:
    Mai vissuto!
    Composta sabato 10 agosto 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: C. De Padua Visconti

      La tua bocca che bramo è il mio nido

      Aleggia il tramonto,
      di rosso rubino
      le tue labbra scarlatte
      son incise nel celo!
      Vespero vedo tra lumi di stelle
      in quella luce lontana
      lancio dolci pensieri
      l'ansia d'averti s'annida
      nell'anima
      la tua bocca che bramo
      è il mio nido lontano!
      Composta giovedì 25 luglio 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: C. De Padua Visconti

        L'oblio del dolore

        L'anima che tu hai amato
        è naufraga su isole del dolore,
        nell'immenso spazio dolente della solitudine!

        L'anima che tu hai amato
        si è arenata sui fondali dei ricordi
        preda dell'infausto destino!

        L'anima che tu hai amato
        è sospinta dalle onde del peccato,
        nell'oceano mosso dal fato!

        L'anima che tu hai amato
        verrà inghiottita negli inferi
        dell'oblio
        e non emergerà fin tanto
        tu non gli darai speranza!
        Composta mercoledì 24 luglio 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: C. De Padua Visconti

          Cuore arido

          Oggi il mio cuore è arido
          Come una stella spenta!

          Che faranno le mani?
          Abbracceranno il vuoto dell'aria?
          Potranno sfiorare ancora le tue
          Rosee gote?

          L'alba mi rattrista
          La sua luce
          È nebbia
          Ho l'anima trafitta
          Dal dolore
          Di un amore
          Forse
          Irraggiungibile.

          Come l'ombra
          Mia inseparabile
          Compagna di viaggio:
          Odo la tua voce
          Negli sprazzi
          Dei ricordi,
          seguirò il suo flebile
          tono
          disperso nelle camere del cuore
          trafitto dal dolore
          si addormenterà
          nella grigia fiamma
          della morte!
          Composta domenica 14 luglio 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di