Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: C. De Padua Visconti

La tua assenza

In tua assenza
l'ombra dell'angoscia
m'avvolge!
C'è solo il suono
del mio respiro
a ricordarmi
che son vivo!
Osservo il tramonto
e il sole sull'orizzonte
si spegne,
non la tua immagine
è posta nelle
mie pupille
come un eterna
aurora.
Alba dopo alba
un susseguirsi
di logoranti attese
sento la mia anima
spenta dalla tua distanza!
Attendo rifugiandomi
nel mio mondo
ansimando in tuo ritorno
a cucirmi questo cuore rotto!
Composta domenica 14 dicembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: C. De Padua Visconti

    Muri

    Son duri i muri,
    non quelli fatti con mattoni
    visibili e palpabili.
    Sono invisibili,
    intoccabili,
    i muri che imprigionano l'anima,
    chiudendola in una fortezza
    fatta di pregiudizi,
    intolleranza,
    invidia,
    perfidia!
    Quest'ultimi
    sono i veri muri da abbattere,
    se vogliamo liberare l'amore
    e la fratellanza
    dalle catene dell'egoismo.
    Composta domenica 7 dicembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: C. De Padua Visconti
      Le tue mani
      leggiadre come farfalle
      planarono sui miei polsi
      e le mie braccia
      il mio petto
      furono come attraversati
      da impetuose scosse
      che scorrevano
      sottopelle.
      Le tue mani calde
      a custodirmi
      dal vento della malinconia
      a rifiorire in me sensi
      ibernati nel freddo dell'ipocrisia!
      In quel tepore trasmesso
      in me, nell'anima mia,
      ci fu letizia
      un tripudio d'agio
      e mi lasciavo abbandonare.
      Le tue mani
      compiutamente
      sulle mie
      a placare l'errare
      di un amore in perdizione
      per il rifiorir di un amore
      senza condizione.
      Composta domenica 16 novembre 2014
      Vota la poesia: Commenta