Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Beppe Cantarella

Cerchi nel grano

Connessioni in rete
di fantasmi bracconieri
e stercorari in volo
come falchi pellegrini
sulle mulattiere al sole

interruzioni d'energia
nello stridore di mille
marranzani eolici
come rivoluzionar di pale
d'altari e ficodindia

assemblaggi di memorie
negli acquazzoni estivi
su cerchi di grano
come segnali forieri
d'un alieno futurismo.
Composta sabato 1 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Beppe Cantarella

    Autunno

    Quelle madri dei marò
    che sul finir d'autunno
    dai banchetti dell'impavesata
    tornano a questi moli
    per raccontar di figli
    regalati tutti al mare

    solo danze consolanti
    di gallinelle e folaghe
    sotto nuvole settembrine
    appaion d'improvviso
    contro quest'afa
    che ci rallenta il tempo

    quando lo zefiro si cheta
    e immobilizza l'umido
    nel sale della darsena
    quasi a voler spiare
    i domenicali furti
    dei girovaghi turisti.
    Composta lunedì 8 novembre 2010
    Vota la poesia: Commenta