Scritta da: Antonella Pisano

Tu taci

Il silenzio...
tutto fermo intorno a me,
quella voce che mi dice di non pensare,
ma che mi tormenta con mille paure,
la paura di affrontare,
di sapere,
di arrendermi di fronte all'evidenza dei tuoi gesti,
che non ci sono,
che non mi danno modo di replicare,
di arrabbiarmi,
di essere.
Quell'indifferenza che non so
come possa appartenerti,
forse, il mio troppo idealizzarti,
ha tradito il mio cuore.
Composta domenica 4 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonella Pisano

    Le radici dell'anima

    Le radici dell'anima spesso si intrecciano fra loro,
    ingarbugliando così la nostra vita, con nodi
    che solo il nostro cuore può sciogliere, usando quell'amore
    che spesso ci aiuta a combattere
    contro le dure prove
    che solo per il fatto di esistere
    dobbiamo affrontare!
    Composta domenica 4 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonella Pisano

      Mi travolgi

      Mi travolgi con la tua irruenza,
      come un'onda in piena sconvolgi i miei sensi,
      con la tua passione mi trascini con te in mondi sconosciuti...
      là trovo una parte di me rimasta nell'ombra per troppo tempo ormai...
      non so dove questo mi possa portare
      ma tu fammi felice
      ed io farò di te il mio re.
      Composta domenica 4 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonella Pisano

        Il silenzio

        Momenti di silenzio,
        la quiete dopo la tempesta,
        solitudine senza rumore,
        tutto tace dentro me,
        quasi mi manca l'aria,
        mi sembra di non vivere...
        voglia di emozioni, di gioie,
        di una forte scossa che possa
        rinvigorire la mia anima che vaga incontrollata
        per una meta non ancora definita...
        ho bisogno di riprendere la mia vita!
        Composta domenica 4 dicembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Antonella Pisano

          Tu

          Tu... che sei entrato per caso nella mia vita,
          in silenzio,
          senza far rumore,
          tu che hai occupato i pensieri miei,
          tu che mi hai fatto avvicinare alla tua anima
          è iniziato tutto così,
          per gioco...
          ed ora son qui ad aspettare, senza aspettarmi niente,
          ma curiosa di sapere tutto questo a cosa può portare,
          forse gioirò, forse soffrirò,
          forse mi innamorerò di questi fili sottili che tengono in piedi la nostra unione...
          Composta domenica 4 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di