Poesie inserite da aLo

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: aLo

Destino

Tremo congetturando
grande e mostruosa la vita
Destino procede scrivendo
ed ella si svela finita.
Tremo e se piango
lo faccio ridendo
vivere nel fango
è vivere morendo
Tremo attraverso lo sguardo
il caso chi l'ha inventato
confido in un traguardo
che tutto non sia sprecato
Trema la mia ignoranza
colto non è immortale
chi vive d'apparenza
pianga il suo male.
Composta mercoledì 11 luglio 2007
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: aLo

    polarità

    Verrò tralasciato nelle strade
    dissestate dalla mia presenza
    come questa stanza
    come questa estate
    verrò barattato mille volte
    tra le mani della gente
    mi lasceranno tanto
    e un po' di niente
    verrò barattato con un pianto
    nei nostri specchi dei volti contenti
    nei nostri specchi riflessi fantasmi
    a fare stanchi a gara coi tempi
    a fare vecchi i conti con gli anni
    poi fu la notte, il buio il silenzio
    anestetizzarsi la vita a metà
    di tutto il sogno è restato un lamento
    un'overdose di tranquillità
    quante stagioni vivrò in poche ore
    quante le verità nascoste
    e quante volte una persona muore
    troppe domande e poche risposte.
    c'hanno insegnato che dopo l'inverno
    tornerà sempre la primavera
    quante certezze diventano neve
    nel giro di una notte intera
    noi poli stanchi della stessa pila
    dimenticati come canzoni
    anime a turno che stanno in fila
    dietro una fila d'illusioni
    noi poli opposti di vite diverse
    che nell'eterno non siamo che un giorno
    noi fotogrammi di terre emerse
    che nell'abisso hanno fatto ritorno.
    Composta venerdì 2 settembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: aLo

      Quando la luna va via

      il mondo non esiste
      l'ho chiuso fuori
      mi pesa l'anima
      mi guarda l'ombra
      mi vergogno e spengo
      luce e agonia.
      il mio tramonto arriva
      quando la luna
      va via.
      persi lo spazio nel tempo
      dal bruciare mi sveglio
      ma non è la mia pelle
      quella che abito,
      di cui mi pento.
      provo a tornarci dentro
      ma non sono ammesso,
      ho già goduto di quanto
      potessi godere adesso.
      Ecco che freddo ritorna
      mentre il ricordo va via
      e tutto il mio impero di carta
      ormai è deserto e follia.
      profeta di vite
      che dimenticò la sua
      tra flussi di niente
      e tutto nel solo istante
      del far della morte
      dei sogni.
      Composta mercoledì 28 settembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: aLo

        L'Una

        Luce di Luna piena
        che illumini i pensieri
        l'Una che mi scorre in vena
        li ha resi tutti neri

        Duna della dritta strada
        vita che vi si fuggì
        credo che comunque vada
        dovevo passar di lì

        Salto il mio pasto e vado
        al circo delle illusioni
        luminosità e contrasto
        invertono le emozioni

        Luna se dormi è meglio
        domani dovrai lavorare
        rimango soltanto io sveglio
        sui nostri ricordi a vegliare.
        Composta lunedì 10 ottobre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di