Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Alexis Udinov

Utopia

Soffia vigoroso il vento,
tra le fronde dei possenti arbusti
sospirano soavi le
limpide e gracili ninfe
leggere passeggiano tra i
forti rami e delicate si innalzano
all'arminioso respiro dei grigi ruderi.
Le nubi scorrono leste
nel vago pomeriggio d'autunno
alterando la teatrale litania,
titubanti si accostano gli slanciati elfi
dalla acuta vista e fuggevoli
intraprendono una enigmatica
danza di timore...
celere accorre la nefasta pioggia
arrestando l'irreale ballo
di un sogno folle di paura,
troncando la vita.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alexis Udinov
    Canta leggero il vento e
    gioia rude conquista i
    vicoli seminudi.
    Lungo i marciapiedi solitari
    scorrono le povere foglie
    cedute e poi inebriate dalla
    lesta folata.
    Un ubriacone accasciato lungo
    l'esile viottolo rimosso
    dalla decrepita comunità
    canta leggero al vento.
    Storie d'Amori irrealizzabili e
    osteggiati dall'antagonismo del
    mondo insorto.
    Storie di eroi obliati da menti 'altruì,
    completamente in potere
    delle illusioni.
    Canta leggero il vecchio ubriacone.
    Storie di uomini,
    uomini dimentichi dei loro
    Saggi avi avvolti dal Bene Supremo,
    uomini dimentichi del loro pegno,
    il passato.
    Vota la poesia: Commenta