Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Cristina
in Poesie (Poesie personali)

Ingannevoli illusioni

Grata a te
per ciò che ho compreso
attraversando l'oscurità.
Grazie per aver donato speranza nuova ai miei occhi
per avermi fatto sentir battiti da tempo dimenticati
per assecondare i miei passi ora certi
per sorridere con me alla vita
parlando al futuro.
Ricordo quando inciampavo sulle lacrime
brancolando smarrita nell'oscurità senza fine.
Anche la disperazione mi aveva tradita;
era davvero di più.
Un giorno durato anni
quando orgoglio e follia
han voltato le spalle
all'ego malato,
un rumore sordo e i frantumi di una maschera
mi han raccontato l'inutilità di una vita,
ceduta all'illusione e all'inganno.
Tremenda è la realtà
che ti sbatte in faccia chi sei
in lotta con l'io ingannatore
che, padrone, muove ogni tuo gesto.
Le lame son diventate piume
ed ora vagano smarrite nel mio cielo terso
dove la notte non giunge mai.
Tu, abbracciato alle tue illusioni
sordo alle grida di aiuto della tua anima
continui a raccontarti come non sei e mai sarai.
Composta giovedì 6 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: dax
    in Poesie (Poesie personali)

    La mente

    Quando ti vedrò libera
    finalmente, la mente
    scoprirà verità nascoste: dimenticate.

    Torneranno dal cielo
    i santi giudici
    dei cuori degli uomini.

    Cuori pesati
    sulla bilancia
    della piuma
    posata sul palmo della mano
    del Dio il Vivente.

    Saranno pesate le armi
    le azioni malvagie, assassine.

    Sarà pesato il grano, il vino,
    l'olio santo, l'acqua santificatrice.

    Si scuoteranno i figli di Eva
    dalla polvere per il giorno
    del gran giudizio.

    Ecco! Egli torna
    scortato da tremendi
    angeli guerrieri.

    Si! Egli torna
    calpestare la terra
    i suoi calzari
    schiacceranno i maluomini,
    le loro azioni morbose.

    Mentre ai bambini
    verrà concesso l'onore
    della piuma dell'innocenza,
    della veste bianca, ai peccatori pentimento,
    la liberazione delle lacrime.

    Sorgerà un nuovo sole
    sulla terra rigenerata.

    A Gerusalemme
    un gallo canterà
    la nuova alba:
    la radiosa alba
    del Dio il Vivente.
    Composta nel settembre 2008
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: dax
      in Poesie (Poesie personali)

      Così parla

      Come il Cristo ripete da duemila anni
      il suo incessante grido d'amore,
      dal potere tradito, asservito
      a interessi economici, di classe.

      Ma dove nel mondo altre religioni,
      filosofie tengono fede
      ai fondatori, ai loro martiri? Nessuna.

      Solo pochi eroi innalzano
      in mezzo all'orgia per il potere
      la fiaccola dell'umana pietà,
      della giustizia che sono costanti
      espressioni del pensiero umano.

      Così parla il profeta.

      Chiunque uccide distrugge
      non è della Mia Casa,
      chiunque non rispetta la vita,
      il lavoro degli uomini
      non è della Mia Casa,
      chiunque non ama l'amore
      non è della Mia Casa
      chiunque non rispetta la terra
      non è della mia casa.

      Così parla il profeta.

      Accorriamo alle Sue Mura, sgraviamoci
      dai nostri peccati dissetiamoci alla fonte
      dell'acqua sorgiva gratuitamente donata.

      Riempiamo otri per i figli lontani,
      per i figli che vivono nel deserto,
      per i figli che non sanno dell'amore,
      per tutti coloro che hanno conosciuto
      la fame il disprezzo, l'orrore.

      Irrighiamo il loro campo,
      la vigna, che producano frutti
      per saziare gli ultimi, i più poveri.

      Questa è la via, la strada da percorrere,
      la strada da ricostruire sul pianeta
      per ritrovare noi stessi, la libertà.

      Per raggiungere nel profondo
      delle nostre anime il Dio che vive in Noi.
      Composta nel agosto 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Mulas
        in Poesie (Poesie personali)

        Solo poesia

        Poesia
        appunti dell'anima,
        in cuore frenetico
        di stati d'animo,
        per tratteggiare
        tra righe scritte,
        senso d'infelicità
        o rari istanti di gioia.
        Poesia
        per dire amore,
        facendo luccicare
        una lacrima nascosta
        che si asciugherà
        quando leggendo capirà.
        Poesia
        per inneggiare bellezza di colori,
        per avvertire sogni
        anche in un onda che sfiora
        o in una nube
        che scivola ombreggiando
        capelli al vento...
        Poesia
        negli occhi limpidi di bimbo
        che vede ridere anche il sole
        baciando mamma e papà.
        Solo poesia
        di ogni emozione della vita
        per esistere
        sapendo tutto di noi.
        Vota la poesia: Commenta