Area Riservata

Poesie personali


poesia postata in Poesie (Poesie personali)

Come, Quando

Come posso vedere quella lacrima morire sul tuo viso
Quando so che non sono io a doverla asciugare

Come posso stringerti e donarti tutto il mio calore
Quando il mio corpo è percosso da brividi

Come posso proteggerti da tutti gli sguardi
Quando mi mancano le forze per respirare

Come posso donarti parole di conforto e consiglio
Quando ogni mia parola si spegne nella mia gola

Come posso dirti quello che tu sei veramente per me
Quando so che questo peggiorerebbe le cose

Come posso chiederti di capirmi
Quando sono io a celarmi

Come posso dire di amarti
Quando siamo come gemelli separati alla nascita

Come posso donarti gioia e serenità
Quando io sono triste ed imperfetto

Come posso odiare chi ti fa soffrire
Quando so che tu l'ami

Come posso volerti fare mia
Quando so che questo tu non lo vuoi.



poesia postata in Poesie (Poesie personali)
Corimbi anelanti sommossi dal vento,
rabido contrappuntare ai profili
scarruffati di cime profondate
nella nebbia roca, vocio attonito
che rabbercia il silenzio abbarbagliato
fra i ramigli di novembre, smagliare
d'un refe di memorie che pencola
fra il muto carcame di foglie aggricchiate,
aggallare di pietre affastellate:
un ponte e poi il varco. Arrivederci
– fugano sistri ctonî la belletta
che vagolava l'ultimo fantasma –
oltre le infiorescenze, a finisterre.

poesia postata da: Marco Teocoli, in Poesie (Poesie personali)

Festa per protesta

Non è mai festa,
ma un giorno di protesta.
Ne son passati più di cento,
quello che conta non è il tempo.
Il vero scopo è il cambiamento.

Tra miti e verità
si tiene alta la volontà,
per distruggere la prevaricazione
nei confronti delle persone.

Se ognuno di noi fossimo
sensibili verso il prossimo,
se fossimo attenti alle esigenze
e non solo alle urgenze.

Penso che si potrebbe fare
di più per chi pensiamo di amare

Fate sentire il vostro discorso
anche nei giorni in cui non c'è posto
per le mimose e per gli auguri.
Procreate uomini più maturi.

Riscattiamo ogni donna,
per non cadere nella vergogna
di un mondo incapace,
di dare giustizia e pace.

Scusate se non faccio gli auguri,
credo che ci vogliano verbi più duri,
come combattere e lottare
per cui ne vale la pena credere,
che l'8 Marzo sia un giorno per ricordare
e soprattutto per cambiare.

A voi, senza, non nasce poi.

poesia postata da: Marco Teocoli, in Poesie (Poesie personali)

Salita in discesa

Quando tutto finisce così
la luna colora di venerdì,
i profumi e le viole nascondono il sole,
tutto annacqua lento scioglie il dolore.

Sai che sei di nuovo in salita,
ti senti giù alla fine della vita,
fermo come un sacco immobile,
pensi di non meritare un gesto ignobile.

Hai cozzato e te lo sei meritato,
coraggio hai ancora sbagliato,
quanti ancora ne farai
e tanti altri ne scriverai.
Se no, dimmi che uomo sarai.

Alzati un nuovo giorno
Con altre delusioni intorno
ti aspetta, il tempo di una sigaretta,
un caffè e la corsa di una vita
folle, vissuta e derisa.