Area Riservata

Poesie personali


poesia postata da: Silvana Stremiz, in Poesie (Poesie personali)

Nei Bimbi un dono prezioso

I bimbi sono privi di colore
Sono radiosi e pieni d'amore.
Sono innocenti e puri
non costruiscono muri.

Non conoscono la diversità
Sono della stessa comunità.

Da loro c'e tutto da imparare,
da loro nasce la parola amare.

Non c'e nei loro gesti finzione
Vivono con entusiasmo ed emozione.

In loro un dono prezioso,
Il vivere in modo gioioso.

In loro la vera ricchezza
una meravigliosa purezza.


poesia postata da: Silvana Stremiz, in Poesie (Poesie personali)

Conoscerai

Conoscerai vivendo
la vita e la sua magia.

Conoscerai i suoi
tormenti e la sua agonia.

Conoscerai la gioia
di un abbraccio sincero.

Conoscerai il sapore
della di felicità e del dolore.

Conoscerai l'emozione
di un amore vero.

Conoscerai la melodia
di una bella canzone.

Conoscerai la bellezza
del sorgere del sole.

Conoscerai il sapore
delle piccole cose.

Conoscerai vivendo
il suo splendore.

poesia postata da: Silvana Stremiz, in Poesie (Poesie personali)

Maledico

Maledico
il rumore assordante
della guerra,
il dolore lacerante
della morte.
Maledico
il grido disperato di una madre,
quel grido per un nome
che non c'e più.

Maledico il "forse" privo di certezze,
il farò che lascia tutto in sospeso.

Maledico le cose lasciate a metà,
i momenti che non mi saranno concessi.

Maledico la morte, benedico la vita;
i momenti vissuti,
le cose viste e che vedrò

Benedico i miei figli
e tutte le emozioni
che la vita generosamente
mi ha regalato.

poesia postata da: Cucciolo...Rimani Un Po' Di +, in Poesie (Poesie personali)

L'umanità non mi vede...

L'umanità non mi vede
il mondo non mi sente,
ma io lo sento,
ma io vedo lui.

Ancora così non capisco
in cosa sto sbagliando
perché mi sto ferendo,
nel più profondo del mio cuore
un solco sta nascendo.

Perché l'unica persona che volevo,
è corsa via da un'altra dama
come nel medioevo
solo che io sono una suora
nessuno mi consola.
E nel punto culmine della mia tristezza
sei arrivato tu
e ti sei portato via l'amarezza,
la calda delusione,
che è diventata una illusione
della ma bellezza,
della mia felicità
ma in un momento
tutto quà!

Te ne sei andato
riportando l'amarezza,
facendo riaffiorare la tristezza.
Così velocemente come sei arrivato,
sul tuo cavallo sei montato
e dalla mia vita sei scappato.
Come parte del mio presente
magari di un futuro incerto
ancora da sognare
ma non pensavo che volessi scappare
sei scappato da me
essendo il mio sogno,
perché solo te voglio
e siccome non ti ho,
mi rattristo ancora un po'.
Perché tu, la persona che mi salvò
sal mio passato
semplicemente se n'è andato.

E così ritorno
al mio stato d'amarezza
e a volte,
mi rendo conto che mi manchi
anche se non ti conosco,
anche se veramente
non ti ho mai avuto.
Semplicemente te ne sei andato,
allora amica mia tristezza,
torna,
il tuo posto
ti aspetta.
Il mondo non mi vede,
l'umanità non mi sente,
ma io lo sento,
ma io vedo lui;
solo lui.
Riferimento:
Poesia dedicata a una persona per la quale soffro le pene dell'inferno perché non si è ancora reso conto chè è l'unica cosa di qui ho bisogno; se ho lui, ho tutto!

poesia postata da: Cucciolo...Rimani Un Po' Di +, in Poesie (Poesie personali)

Chi sei?

E tu chi sei?
Che cosa vuoi?

Ancora mi tormenti,
ancora riaffiori,
nel mio pensiero
nel mio cuore,
che ogni giorno
mi sussurra amore,
so che non ti amo,
non ora almeno,
ma al mio affetto
non puoi mettere freno.

Avevo paura di rivoler bene,
e questa paura l'hai riconfermata,
ti voglio bene
e tu mi hai già buttata
il mio cuore
affanna il suo respiro,
ma a volte frena
e allora so che ha qualche pena;
qualche dolore,
che magari alla mente
non vuole passare,
allora ti ricordo,
come un sogno lontano
non come un triste passato;
se non come qualcosa
di sognato
non pensavo che nel mio cuore
sei vissuto,
perché ormai spero
tu sia cancellato.

Se diamo tempo al cuore
magari un giono
tornerai da me
e senza dolore
mi chiamerai
amore.
Riferimento:
Tu mi hai fatto male, io cerco di dimenticarto ma come vedi, non è per niente un'impresa facile, ma vedrai... tra poco non sarai neanche nella mia coscienza.