Area Riservata
poesia postata da: Silvana Stremiz, in Poesie (Poesie d'Autore)

Aspettami ed io tornerò.

Aspettami ed io tornerò,
ma aspettami con tutte le tue forze.
Aspettami quando le gialle piogge
ti ispirano tristezza,
aspettami quando infuria la tormenta,
aspettami quando c'è caldo,
quando più non si aspettano gli altri,
obliando tutto ciò che accadde ieri.
Aspettami quando da luoghi lontani
non giungeranno mie lettere,
aspettami quando ne avranno abbastanza
tutti quelli che aspettano con te.

Aspettami ed io tornerò,
non augurare del bene
a tutti coloro che sanno a memoria
che è tempo di dimenticare.
Credano pure mio figlio e mia madre
che io non sono più,
gli amici si stanchino di aspettare
e, stretti intorno al fuoco,
bevano vino amaro
in memoria dell'anima mia...
Aspettami. E non t'affrettare
a bere insieme con loro.

Aspettami ed io tornerò
ad onta di tutte le morti.
E colui che ormai non mi aspettava,
dica che ho avuto fortuna.
Chi non aspettò non può capire
come tu mi abbia salvato
in mezzo al fuoco
con la tua attesa.
Solo noi due conosceremo
come io sia sopravvissuto:
tu hai saputo aspettare semplicemente
come nessun altro.
8.85 in 48 voti


Commenti


commento #9, postato da CiaoLili, il 02/10/2013, alle 13:01:12
Sì anch'io la udii da un film, forse appunto "bolero" trattava un argomento di guerra e c'erano scene di soldati che marciavano nella neve, e poi una voce ha declamato questa bellissima poesia che non ho più dimenticato, ovviamente non conoscevo il nome dell'autore russo.

"Chi non aspettò non può capire
come tu mi abbia salvato
in mezzo al fuoco
con la tua attesa."
commento #8, postato da Gianni Turino, il 04/04/2010, alle 08:05:55
Fu la mia libera uscita; a Savigliano nel marzo del 1962: Faceva un freddo boia ed il pastrano, lungo fino ai piedi, era pesante. Mi specchiavoo nelle vetrine per vedermi con il cappello alpino . Avevo una gran voglia di leggere e cinquecento lire in tasca. Sfogliai molti libri e poi mi fermai su Poesia Russa del 900, feltrinelli lire 350. Fui folgorato dalla poesia di Simenov e comprai il libro. Da allora non c'è praticamente sera che non  la rilegga, o non la  reciti mentalmente  a memoria.
"Tu hai saputo aspettare  semplicemente come nessun altro..."
commento #7, postato da Gaby Botto, il 25/03/2010, alle 13:49:26
Mi piacerebbe rileggerla in russo. dove si può trovare?
commento #6, postato da annamaria, il 26/12/2009, alle 13:08:25
sempre io..
se qualcuno conosce poesie altrettanto belle, di altri autori, me le puo' indicare?
Grazie.
Indico una casella di posta: picchiopunnina@hotmail.com
commento #5, postato da annamaria, il 26/12/2009, alle 13:06:01
sto guardando il film BOLERO e uno dei protagonisti ne recita  idealmente una parte a sua moglie dal fronte.
Mi è piaciuta immensamente cosi' ho voluto leggerla per intero. Ora andro' a cercarmi una raccolta di poesie di questo autore che, ahimè, come tante altre cose belle, non conosco..

Invia il tuo commento
8.85 in 48 voti
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti