Amor è uno desio che ven da core

Amor è un[o] desio che ven da core
per abondanza di gran piacimento;
e li occhi in prima genera[n] l'amore
e lo core li dà nutricamento.
Ben è alcuna fiata om amatore
senza vedere so 'namoramento,
ma quell'amor che stringe con furore
da la vista de li occhi à nas[ci]mento.
Che li occhi rapresenta[n] a lo core
d'onni cosa che veden bono e rio,
com'è formata natural[e]mente;
e lo cor, che di zo è concepitore,
imagina, e piace quel desio:
e questo amore regna fra la gente.
Vota la poesia:7.00 in 13 voti

    Commenti

    5
    postato da Ludovico 66, il 07/02/2012 alle 18:00:19
    diciamo che si anterga a priori, nella parenetica prioritaria, che per certi versi è in antitesi con i rinascimentali quali Aretino, Binarello ecc.
    in odor di trascendenza quindi, bypassando l'erotismo prettamente corporeo
    4
    postato da mally, il 09/11/2010 alle 10:08:07
    qualcuno sà fare un commento a questo sonetto? io non so che scrivere...
    3
    postato da ilenia, il 03/03/2009 alle 21:46:29
    aiutatemiii nn lo so freeee
    2
    postato da giusy92, il 14/10/2008 alle 17:33:24
    PARAFRASI:
    Io mi sono proposto di servire Dio in modo da poter andare in Paradiso nel santo luogo dove ho udito dire che durano ininterrottamente sollazzo, gioia e felicità. Non vorrei andare senza la mia donna, quella che ha i capelli biondi e il viso chiaro, perché senza di lei non potrei godere, essendo diviso dalla mia donna.Ma non dico ciò con lintenzione di voler peccare con lei, bensì soltanto perché vorrei vedere i suoi costumi onesti, il suo bel viso e il suo dolce sguardo: poiché sarebbe gran consolazione per me vedere la mia donna stare nella gloria dei cieli.
    ecco qui la parafrasi...ciau ciau
    1
    postato da zdenka, il 05/07/2007 alle 20:46:01
    il piu bello sonetto che io abbia mai letto

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.00 in 13 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti