Dedicata alla luna

Un pallone leggero si alzò in cielo una sera.
Salì in un momento tra nuvole e vento...
Con un po' di fortuna, giunse sotto la luna... Disse:
"Spostati tu, che voglio andar più in su!"
La luna che era a un quarto, si fece un po' da parte...
Ma passando vicino si bucò il palloncino.
Scoppiò forte e sparì... La luna si impaurì...
Poi le tornò il coraggio, e venne Maggio...
Vota la poesia:0.00 in 0 voti

Commenti

Invia il tuo commento
Vota la frase:0.00 in 0 voti

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti