Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie e Parole d'Autore


Scritta da: Scyna Suffiotti
in Poesie (Poesie d'Autore)

Ticket for Oz

Sono una clandestina di primavera,
ho viaggiato in prima classe
tra le foglie autunnali
senza bagaglio,
vestendomi di addii comprati alla stazione
niente saluti per me,
solo scomodi sguardi sgualciti
bagnati dall'umido soffocante
di un abbraccio rattopato.
Nessuno sa dove io sia
mi son persa
ma quando mi perdo
io sono a casa.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Andrea De Candia
    in Poesie (Poesie d'Autore)

    Resurrezione di Cristo

    Perché ancora alla mente
    traccia sopporto corporale d'ieri,
    premere con la mano ritemprata
    questo sasso mi è dolce
    come a provare il fascino di Dio.
    Rivedrò i lutti, ovali
    miracolosi delle donne spente
    nel mio dritto abbandono.
    E il volto di Maria
    risuonerà nelle sue note piene.
    La terra era pur dolce
    al mio lento sviluppo
    e più cara all'uomo se la fine
    mi sollevava dalla riprensione.
    Per cadenzare armonico il mio passo
    sopra la sabbia, vale ch'io risorga.
    Composta giovedì 7 aprile 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea De Candia
      in Poesie (Poesie d'Autore)

      Pianto dei poeti

      Ruba a qualcuno la tua forsennata stanchezza
      o gemma che trapassi il suono
      col tuo respiro l'ombra che sta ferma
      di fronte ad un porto di paura
      quel trascendere il mito
      come se fosse forzatamente azzurro
      o chi senza abbandono
      che non sanno che il pianto dei poeti
      è solo canto.
      Canto rubato al vecchio del portone
      rubato al remo del rematore
      alla ruota dell'ultimo carro
      o pianto di ginestra
      dove fioriva l'amatore immoto
      dalle turbe angosciose di declino
      io sono l'acqua che si genuflette
      davanti alla montagna del tuo amore.
      Composta giovedì 7 aprile 2016
      Vota la poesia: Commenta