Poesie anonime migliori


in Poesie (Poesie anonime)

Eravamo giovani nuvole leggere

Eravamo giovani nuvole leggere,
quando ci incontrammo io e te.
Creammo vivaci vortici di vita,
nelle stanze infinite del nostro amore.
Un giorno aprimmo poi una porta sul mondo,
da nuvole fummo pioggia e non senza dolor
toccammo cemento, alberi e terra.
Realtà provò a separare corpi già uniti,
anime mescolate come tempere,
senza più confini.
Ma nulla fu in grado di scorgere,
nel turbine dei nostri colori
vide solo un sorriso di luce.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ishak Alioui
    in Poesie (Poesie anonime)
    Ci sono momenti nella vita
    che non vuoi dimenticare,
    altri che non vorresti lasciar andare,
    ma non una vita tanto lunga
    la memoria non si prolunga.
    Cogli l'attimo importante
    e quello poco rilevante,
    cogli di tutto un po' di tutto
    anche quando hai rimosso con lo stucco,
    e se poi avanza qualcosa
    metti il pensiero che nessuno osa.
    Anche se stupido o imbarazzante,
    se per te quel momento è importante
    sarà di certo rilevante.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Lucio Dusso
      in Poesie (Poesie anonime)

      Se...

      Se sei stanco di tutto e di tutti,
      se ti senti tradito e deluso,
      se sei solo perché non trovi un amico...

      se la malattia ti ha stroncato ogni sogno,
      se il tuo vivere sa solo di morte,
      se non sai più donare un sorriso...

      se Dio non l'hai mai incontrato,
      se Dio ti ha soltanto deluso,
      se Dio per te ha il sapore di inganno...

      se non sai più sopportare te stesso,
      se nulla riesci a donare alle persone che ami,
      se vuoi ritrovare la gioia di vivere...

      un pensiero può diventare luce quando ti trovi al buio,
      un pensiero può diventare sollievo quando ti senti stanco,
      un pensiero può diventare carezza quando non trovi aiuto nella persona che speravi ti amasse
      In un pensiero può nascondersi anche Dio che ti vuole offrire la forza per poter vivere, che ti sa infondere coraggio per poter amare.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosy Zangala
        in Poesie (Poesie anonime)
        È un clown,
        dal viso coperto di cerone bianco,
        una bocca vermiglia in un sorriso aperto e franco,
        un naso grande, grosso, rosso ciliegia,
        un informe vestito variopinto di cui si fregia.
        Questo il suo aspetto,
        ma quel ch'è strano
        nessuno s'accorge del suo cuore umano.
        Scherzi, frizzi, capitomboli e lazzi
        per far ridere tutti... nonni e ragazzi:
        ma il suo cuore è triste...
        lui dona amore
        ma nessuno lo vuole ricambiare.
        "Son qui" par che dica
        "questo è il cuor mio...
        ma ho bisogno di amore anch'io"
        nessun l'ascolta...
        il clown di lacrime ha coperto il viso
        nascoste dalla maschera e da quel sorriso...
        a lui son richieste sol capriole,
        ilarità, sberleffi sotto il riflettore...
        questo è il clown,
        e questo il suo cuore,
        spera sempre che ad ogni spettacolo fiorisca l'amore...
        La musica sale... la rappresentazione deve iniziare...
        va vecchio romantico clown
        e continua a sognare.
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di