Poesie


Scritta da: Carla Casolari

Ho rischiato

Ho rischiato
(lo faccio sempre quando ne vale la pena)
ho perduto
(sapevo che sarebbe potuto accadere)
piangerò
(di rabbia)
passerà
(tutto passa)
ricomporrò i pezzi del mio cuore
(ho esperienza)
rifarò buoni propositi
(che forse non manterrò)
il sole sorgerà anche domani
(lo fa sempre)
sono una bugiarda e
la notte non porta consiglio.
Composta domenica 21 maggio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marta Emme

    Et mater est

    Par di veder una mucchina
    materna, dove attinger linfa
    preziosa* (sicurezza), ch'è quel
    che governa una storia di
    madre così sempre moderna.
    Ove trovi un legame profondo,
    ch'è il più forte del mondo.
    Che non tradisce neppur se,
    l'esser tuo, è immondo;
    perché, se può, una mucchina
    così ti rimette in pista,
    nonostante la tua imperdonabile
    svista. E se proprio la vuoi
    intenerire cerca d'esser sempre
    buono, senza esser fesso,
    nell'agire. Come di lei si può
    parimenti dire.
    Composta sabato 20 maggio 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daniela Cesta

      La potenza del mare

      La potenza del mare è inimmaginabile
      lui è il padrone della terra, l'abbraccia tutta
      le sue acque vivono in libertà, rotolando dove vogliono

      l'acqua vuole essere rispettata, con tutto quello che contiene
      la vita nel mare è inesauribile, misteriosa e perfetta
      tutto è equilibrato, un miracolo continuo di vita

      le onde hanno il potere di calmare chi le osserva
      il loro rotolare, l'ondeggiare tempestosamente
      lo sciabordio, ritmata melodia che conquista

      il mare conquista il cuore di ogni essere umano
      ma il mare uccide anche, ama essere rispettato
      l'essere umano non deve combattere contro il mare

      perché è la potenza dell'intero pianeta.
      Composta domenica 21 maggio 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Daniela Cesta

        Primavera

        La fine del giorno è la piccola luce all'orizzonte
        che sembra sorridere leggera, nel tramonto di primavera
        parla il cielo con soavità, piccole frasi dolci e importanti

        tutto è verde che scintilla, nato a nuova vita
        la rinascita della natura nessuno può fermarla
        profumi, aromi, cinguettii, voli in libertà,

        le farfalle vagabonde volteggiano sui fiori
        fiere della loro bellezza colorata
        lombrichi, cardellini, lucertole,

        tutti sono eccitati e indaffarati
        le formiche hanno iniziato il loro interminabile lavoro
        e i grilli e le cicale hanno iniziato il canto che ci accompagna

        questo tempo dona la voglia di vivere, di sorridere
        di amare, di fare mille cose, di osservare e fare niente
        come lo scoiattolo su e giù tra gli alberi.

        La primavera è il tempo che dona energia a tutti,
        speranza, fantasticheria, fiducia, auspicio,
        non è una chimera.
        Composta domenica 21 maggio 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di