Scritta da: milanoteca

A una lei

Se la guardi non ha spine
ma sa pungerti abilmente
l'umorismo sgorga fine
sulla lingua da fendente

il cinismo è sua difesa
tutto quello che le resta
dopo i muri che ha incontrato
fracassandosi la testa

è la giusta sua reazione
tu se puoi non giudicarla
solo armarti di pazienza
e teneramente amarla...
Walter Di Gemma
Composta sabato 29 gennaio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: milanoteca

    Quasi sempre

    Ci cuciamo spesso ruoli
    che si addicono agli scaltri
    per non farsi giudicare
    o per far piacere agli altri...

    ed è triste la finzione
    quando dentro lo sai bene
    che volendo esser sé stessi
    quasi sempre non conviene

    ... ma si torna a recitare
    evitando di scottarsi
    per paura di scoprirsi
    e in silenzio...
    abituarsi...
    Walter Di Gemma
    Composta martedì 9 novembre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di