Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Walter Borello

Nato domenica 13 agosto 1967 a torino (Italia)

Scritta da: WALTER BORELLO

L'equilibrio dei sessi

Cosi arrogante, cosi volatile, cosi debole l'equilibrio dei sessi
un misto di anima carne ed arroganza dei conquistatori
ci sfidiamo ormai in un orgia di violenza senza fine
sembriamo incapaci di raccontarci, di usare la parola
l'unico linguaggio la spada, la forma di comunicazione più facile
le battaglie si consumano ovunque, in casa, fuori, sul lavoro
in viaggio tra gli amici, non vi è luogo dove l'arroganza del pretendere
del dominare non sia presente, ovunque lapidi dei cuori senz'anima
e corpi vagabondi in cerca di trapianto, un cuore che non si trova
zombi in cerca di speranza vagano senza meta
convinti di un sesso veloce che gli porta solievo
come una droga che per un po' ti annebbia i pensieri
donne che sfidano gli uomini sullo stesso piano dell'arroganza
memori di un passato di sottomissione e di un rispetto che non c'è
uomini che finite le misere parole uccidono non accettando l'abbandono
uomini che fuggono dall'anima e dalle responsabilità
quella del figlio che diventa padre e del padre che diventa figlio
solo campi di battaglia, corpi flagellati, anime disperse e amori perduti
dov'è l'equilibrio, dov'è la parola, dov'è l'etica del comportamento
del rispetto della comprensione dov'è la capacità del sedimentare
dove sono le regole del piacere, la lentezza della mente
dov'e la connessione ad un livello che ci unisce nell'orgasmo
della carne e dell'anima, insieme per sempre a piegare l'acciaio
dov'e finito il segreto della vita del femminino, quello sacro
dov'e la donna quella che ci può salvare
ora ormai ridotta ad una pseudo femmina ermafrodita
organismi geneticamente modificati
fermiamoci...
l'equilibrio è sempre a metà, l'equilibrio è non accusarci
l'equilibrio è la parola, l'equilibrio è la lentezza, l'equilibrio e posare la lama
l'equilibrio e guardarsi negli occhi, l'equilibrio è il silenzio dei corpi
l'equilibrio e essere se stessi semplicemente donna, semplicemente uomo
l'equilibrio è...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: WALTER BORELLO

    Donna

    Vulnerabile e preziosa
    resistente e tenace
    tu donna come la seta
    sfuggi ad ogni considerazione
    ad ogni stereotipo
    liscia e morbida mi avvolgi l'anima
    mi annebbi la mente
    e talvolta ti trasformi in tenebra
    chi mai potrà capire
    l'orizzonte dei tuoi pensieri
    e solcare il mare della tua mente
    giungendo a quella meta impossibile
    che è... la tua anima.
    Vota la poesia: Commenta