Scritta da: goccia di miele

Poesia al tuo corpo

Il tuo Corpo è la voce azzurra del fiume
che segreta in profondità scorre;
io son viandante che ad Esso scende,
stanco e assetato.

Il tuo Corpo mormora come la terra promessa
alla quale un lungo e polveroso giorno mi conduce.
Quando avrò lavato il volto, avrò bevuto a sazietà,
gli giacerò accanto e serena invecchierò.

Ma fra le mie dita Esso si schiude
e assetata mi fa passare oltre.
Voce azzurra, tu non sai che questa sete
mi fa giovane,
Tu non sai che essa ha creato anche Te
a sua sembianza.
Vesna Krmpotic
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: goccia di miele

    Preghiera a Osiride

    È ora che io m'inginocchi e Ti ami
    con le mie parole di secoli lontani.
    È ora che io non sappia chi sono gli altri,
    ora che io non badi chi qualcuno ricordi.

    È ora che tu mi liberi dalla paura dell'eterno,
    è ora che tu mi liberi dalla paura dell'effimero;
    è ora che tu non mi dica più "tu",
    è ora che tu mi taccia "io".
    Vesna Krmpotic
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di