Poesie di Valerio Varaldo

Guardia Giurata, nato sabato 7 dicembre 1974 a Acqui Terme (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Valerio Varaldo

Notte

In questa buia notte
uguale a molte altre
il mio pensiero va a te
che con le tue parole
e i tuoi gesti
mi hai reso diverso
mi hai fatto scoprire
un sentimento senza eguali
l'amore
un sentimento forte ed inebriante
nello stesso tempo
unico e invincibile
che non si può scindere
ma ramifica in ogni cuore
raggiungendo l'anima.
E da lì
manda sensazioni indescrivibili.
Sensazioni
che riescono a farti
dimenticare ogni problema
e per ogni problema
mille soluzioni.
Ti amo pulcino mio...
Valerio Varaldo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Valerio Varaldo

    Noi

    Da un tasto
    cominciò tutta questa favola.
    Quella scatola magia complice.
    Questo Facebook così odiato.
    Il caso e il destino
    ci hanno uniti.
    Una favola che sta mutando
    e che presto sarà realtà.
    Una realtà di vita.
    Una realtà di cominciare a vivere.
    Si vivere.
    La nostra vita...
    Finalmente insieme.
    Ora che sono nato
    sto imparando a camminare
    e l'ho faccio venendo da te.
    Tu stammi davanti.
    Io non cadrò
    se non tra le tue braccia.
    Sono pronto a tutto
    pur di veder
    dipinto sul tuo volto
    quel magico sorriso.
    Lottare al tuo fianco
    difenderti sempre
    amarti all'infinito
    sono i motivi della mia nascita
    saranno i principi della mia vita.
    La mia vita con te.
    Sempre
    in ogni momento
    al tuo fianco.
    La mia indole guerriera
    ti travolgerà mia Regina.
    Saremo ammirati dal cielo e dalla terra.
    Al nostro passaggio
    il cielo ci festeggerà
    con una pioggia di stelle
    ed un sentiero di saette.
    La terra
    facendo fiorire i suoi frutti.
    La gente ci osserverà
    estasiata e invidiosa
    di questo nostro sentimento
    chiamato Amore.
    Dovrai solo volere.
    Ora ti vedo
    Lì sulla scogliera
    innanzi al mare
    nel momento del crepuscolo
    con un tuo cenno della mano
    il tramonto non sa più d'esistere.
    Ecco è l'alba
    e sia...
    Valerio Varaldo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Valerio Varaldo

      A Te... Dany.

      Questa notte
      non ha colore.
      Le stelle brillano
      di una fioca luce
      mentre la pioggia incessante
      mi bagna il viso.
      Solo la tua voce
      riesce a scaldarmi l'anima
      e sale fino al cuore.
      Questo cuore pazzo
      e pieno di Te.
      Questa mia mente
      che ormai ha un sol pensiero.
      A Te
      che sei fonte
      per me assetato.
      A Te
      che sei pane
      per me affamato.
      A Te
      che sei luce nella mia anima.
      A Te
      che sei la vista nel mio cuore.
      A Te
      che sei ossigeno per i miei bronchi
      dolce brezza di primavera.
      A Te
      che non smetterei di accarezzare
      muschio bianco vellutato.
      A Te
      che accendi in me la passione.
      A Te
      che mi hai fatto scoprire l'Amore.
      A Te
      che sei la nascita della mia vita.
      A Te
      che sei il miracolo della mia vita.
      Solo a Te
      di cui ogni uomo mortale
      vorrebbe sognare e trovare
      ed io fui prescelto.
      Solo a Te
      che con un cenno
      oscureresti il sole
      e con un soffio
      l'intera volta celeste.
      Solo a Te
      dono me stesso.
      Solo a Te.
      Per me.
      Io e te.
      Per sempre
      sino a che il tempo per noi
      sarà solo un ricordo
      eterno...
      e che nessuno
      osi dividere
      ciò che la perfezione Divina ha creato
      perché un Amore così nato
      può solo essere ammirato.
      Nei secoli
      dei secoli
      eternamente...
      In grazia Divina.
      Valerio Varaldo
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Valerio Varaldo

        Anima

        Dal profondo del mio cuore e della mia anima
        intravedo una luce farsi spazio
        dall'oblio.
        Una luce nuova
        composta da mille colori
        forte di virtù ataviche
        una luce che mi acceca
        e mi incanta.
        Questa luce prende forma
        e vedo Te
        finalmente...
        Ho atteso tanto questo momento
        e sognato quest'incontro.
        Non è la fine ma solo l'inizio.
        In un istante sei arrivata
        e non basterebbe una vita
        per dimenticarti.
        Riesci a leggere in me
        come in un libro aperto
        vorrei essere un libro
        e tu saresti la mia prima pagina.
        Siamo prigionieri del passato
        ma padroni del nostro futuro.
        Sento rinascere in me
        emozioni nuove
        da tempo dimenticate
        ed emozioni mai provate
        una guerra di sentimenti.
        La tua voce mi fà sospirare
        le tue carezze mi fanno sognare
        i tuoi baci mi ridanno la vita.
        Pensavo non potessi esistere
        e invece sbagliavo.
        Troppo per essere vera.
        Una Dea
        un sogno
        ora realtà.
        La mia mente vaga
        come in un sogno.
        Saprò meritarmi un dono così prezioso?
        Forse non ho mai amato veramente
        ma sento in me
        un sentimento senza eguali.
        Forse non sono mai nato veramente
        o forse sono già morto.
        La mia vita comincia ora...
        con Te.
        Valerio Varaldo
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Valerio Varaldo

          Stella di Trinacria

          A volte siamo assorti
          in tanti pensieri
          in molte realtà
          e non ci rendiamo conto
          delle persone che girano
          intorno a noi.
          È come alzare gli occhi
          al cielo notturno
          e non intravedere una stella.
          Ma di una cosa sono sicuro
          qualunque cosa io stia facendo
          ed ovunque io sia
          ci sarà sempre un pensiero per tè.
          Per una stella
          che riesce a farti sorridere
          per una stella
          che sa donarti un pensiero gentile
          per una stella
          che con la sua umiltà e sincerità
          riuscirebbe a far fiorire
          il più arido dei deserti.
          Infinito astro della Trinacria
          continua ad illuminare
          con i tuoi sorrisi
          le nostre giornate.
          Ora finalmente
          ho trovato l'amore
          il tuo augurio
          è stato esaudito.
          Questo mio cuore
          vive...
          Valerio Varaldo
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di