Il raggio della vita

Inchiodati con le dita
sopra l'iceberg della vita,
lo sentiamo come il vento
il trascorrere del tempo.
Ancorati e raffreddati,
siamo fuori ad aspettare
chi ancora ci può amare.
Non vogliamo congelare
e impariamo a navigare
aspettando primavera.
Ci chiediamo poi, dov'era
quell'isola felice
decantata dai poeti.
Se il cuor ancor ci dice
di guardar oltre le stelle,
saran loro, proprio quelle
a condurci nel calore
di un immenso nuovo sole,
che ci scaldi poi le dita
con il raggio della vita.
Tiziana Cocolo
Vota la poesia: Commenta

    Pensieri annebbiati

    Pensieri protesi
    sul limite esatto
    del detto
    e non fatto.
    Pensieri annebbiati
    da giorni passati,
    su campi già arati
    e non più seminati.
    Pensieri lasciati
    tra fatti ed impegni:
    ci provi e li spegni,
    col soffio del vento.
    Ci provo e poi mento
    perché vedo e sento
    la trama di luce
    e l'idea che conduce
    al di là di quel sogno
    di cui avverto il bisogno.
    Tiziana Cocolo
    Vota la poesia: Commenta

      Pioppo bianco

      Senza colore
      appare la luce,
      scolpita nell'acqua
      che il fiume conduce
      lontano nel tempo.
      Disegno un momento
      chiedendo il commento
      del pioppo bianco,
      un amico mai stanco
      di ascoltare
      chi è pronto ad amare
      e nel freddo sognare.
      Tu senti, tu vedi
      e senza colori procedi
      sereno e tranquillo,
      stampando confini
      in orizzonti vicini;
      insegui la luce
      dal sole donata,
      come un cuore rivive
      una gioia passata.
      Tiziana Cocolo
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di