Scritta da: ODIOSA

Verrò

Verrò da te senza bagaglio,
con le mie scarpe rotte
e tra le labbra il sapore del mare.
Verrò da te volando
tra le nuvole dei sogni perduti
calpestando le attese insperate.
Verrò da te con la veste rattoppata di stelle
butterò la maschera, soffierò via la cenere
e tra il luccichio del cielo.

Il tuo respiro mi ridarà la vita.
Tindara Cannistrà
Composta martedì 2 agosto 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ODIOSA
    Succederà che nel sonno della notte
    griderò il tuo nome e cercherò la tua voce
    e il buio del silenzio
    si frantumerà nell'abisso dell'infinito.

    Succederà che al mio risveglio
    il cielo avrà spento tutte le sue stelle
    e le mie ali
    avranno perso tutte le loro piume.

    Succederà che volerai tanto in alto
    da non poter tornare
    ed io,
    scivolerò in quel mondo in cui
    non potrò più tenere la tua mano.
    Tindara Cannistrà
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di