Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Tania Scavolini

Nato a Roma
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Tania Scavolini

Appunti di un addio

Prendi nota su un foglio sgualcito
di parole che hanno avuto un senso
e fanno ancora male
come lame a ferire il cuore.
Beffarde suonano false
solo ora,
che il tempo ha reso
una straziante verità.
Appunti di un addio,
scritti con mano tremante
e intrisi di inchiostro
che si scioglie al pianto.
Vedi quelle parole
deformarsi in macchie
sempre più estese
e sparire inghiottite nel nulla.
E riparti da lì,
da quel vuoto di parole,
sollevi il capo chino
ribellandoti al dolore.
Respiri la vita che non è finita
come per riprendere fiato,
più forte risorgi
e te stessa ritrovi...
Composta martedì 6 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Tania Scavolini

    Maledetto amore

    Sorvolerò gli ignoti spazi
    e le distanze dei tuoi silenzi,
    busserò alla porta chiusa
    della tua coscienza,
    ti strapperò dalle spire
    della tua cieca indifferenza.
    Attirerò il tuo infido sguardo
    sulla mia umana presenza,
    mostrandoti i profondi solchi
    di quella sofferenza muta
    dovuta alla tua assenza,
    ombra svanita in un arido deserto.
    Solleverò una mano infine
    per una carezza lieve
    a voler sciogliere il ghiaccio
    che imprigiona il tuo cuore.
    Ma il tempo impietoso
    ora si è fermato,
    ... mio maledetto amore.
    Composta sabato 10 luglio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Tania Scavolini

      Ottomarzo

      Mi soffermo
      su sguardi tagliati dentro una stoffa azzurra,
      su pietre lanciate contro chi colpa non ha,
      su corpi violentati, deturpati, bruciati
      di chi solo ha osato trasgredire,
      su corpi mutilati
      di chi è vittima sacrificale
      di usanze primitive.
      Penso
      a chi per prima non si fa rispettare
      e si offre sull'altare
      per un po' di effimera fama e notorietà
      o a chi per essere al pari dell'uomo,
      diventa peggiore
      per arroganza, cinismo e aridità.
      Sogno
      un mondo dove quegli sguardi
      possano rivelare il volto,
      senza ostacoli alla libertà,
      dove ci sia solo rispetto,
      senza abusi sulla personalità,
      dove la conquista di spazi
      porti alla vera parità.
      Desidero
      che questo fiore profumato
      di tenera fragranza
      e alla donna dedicato,
      sia simbolo di speranza
      per un mondo di uguali diritti,
      uguale dignità.
      Composta sabato 5 marzo 2011
      Vota la poesia: Commenta