Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Edmea

Che bello

Che bello pensarti.
Che bello saperti al mio fianco.
Che bello conoscerti, sapere che ci sei,
ho saputo del tuo viaggio.
Piacevole pensare di andare e di raggiungerti.
Che bel vantaggio, sapere che mi sei amico.
Che bello sapere che quando mi sento sola, tu ci sei.
Che bello pensarti e parlarti, anche solo con il pensiero.
Che bello sapere che sei un amico sincero.
Meraviglioso sapere che parli con il cuore.
Che i tuoi occhi trasmettono una forza infinita.
Che bello sapere che sei presente nella mia vita.
Composta martedì 8 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Edmea

    Tante guerre

    Quante guerre combattiamo? Tante davvero.
    Nasciamo, cresciamo, viviamo, moriamo.
    Le nostre battaglie quotidiane combattiamo,
    senza armi e conflitti a fuoco.
    Il giudizio della gente a volte subiamo,
    sempre inclemente. La lingua colpisce
    più della spada. Tante guerre dovunque vada.
    Sorridiamo a sopravviviamo, ma sempre
    combattiamo. Il lavoro cerchiamo.
    Che guerra su questa terra.
    A lavoro subiamo ingiustizie e nefandezze,
    che qualcuno non capisce.
    Gli onesti combattono per i loro valori
    e non vogliono restare fuori,
    ma è dura la guerra degli onesti.
    Elezioni, raccomandazioni, candidati, deputati.
    Cittadini ingannati, interesse generale dimenticato.
    Tante guerre combattiamo e non ci arrendiamo.
    La corruzione si è insediata.
    La guerra è appena cominciata, per il trionfo
    dell'onestà in questa società.
    Composta giovedì 6 ottobre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Edmea

      Chi sono

      Sognatrice, della vita intenditrice.
      Viandante e ogni giorno errante.
      Profetessa, alla ricerca o padrona di me stessa.
      Chi sono veramente?
      Della vita sono cosciente.
      Sopravvivo ogni giorno
      e serenamente dormo.
      Chi sono veramente?
      Sognatrice, bevitrice del midollo della vita.
      Viandante, in fuga dalla gente astante.
      Profetessa, sempre fedele a me stessa.
      Costruttrice di pace e di volontà verace.
      Chi sono veramente?
      Tutto questo sono.
      Vivo veramente, senza rimpianti e rimorsi,
      accompagnata dai ricordi che mi inondano la mente.
      Composta venerdì 22 aprile 2016
      Vota la poesia: Commenta