Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan

Lentamente muore

Anima,
anima persa,
anima persa
nel centro
della tempesta,
corre, sfugge,
si nasconde,
urla,
nessuno ascolta...
perché,
perché suona
nel vento
tempestoso,
anima che cerca
un ancora a cui
aggrapparsi,
disperato è l'urlo,
nessuno ascolta,
anima,
cade si aggrappa
ad un ramoscello,
speranza... spezzata,
anima dolce,
perduta nel soffio
di un vento,
tu anima hai sperato,
hai creduto ed ora,
ora sei sola
abbandonata
nella tempesta..
tempesta d'inganni,
bugie,
tempesta di speranze,
senza più speranze,
e tu anima anneghi
negli abissi bui,
dove la luce
lentamente
si allonta
morendo!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan
    Non ho il potere
    di cancellare
    il dolore,
    ne il potere
    di cancellare
    le lunghe strade
    tortuse che la vita
    regala,
    ne ho il potere
    di cancellare
    il passato,
    ma ho un unico
    potere,
    un abbraccio,
    un abbraccio che
    resta nel bene e
    nel male,
    un abbraccio che
    dice amore,
    una carezza
    leggera,
    leggera come
    una farfalla
    che accarezza
    le tue lacrime...
    come il vento
    che dice:
    amore infinito!
    Amicizia!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan

      Io ed io

      Perche dormi?
      Per non pensare,
      perché dormi?
      Per non sentire,
      sentire cosa?
      Il dolore della vita,
      il pianto di un
      bambino affamato,
      per non vedere che
      l'amore sta morendo.
      Non è bello dormire,
      la vita è questa!
      Si, si lo so!
      Ecco perché dormo,
      che senso ha la vita
      se serve solo a vedere
      il brutto mentre il bello non vive!?
      A cosa serve stare svegli e
      vedere sentire il dolore di un
      umanità che muore lentamente!?
      Ma non puoi dormire tutto il giorno!?
      Si lo so!
      E stai zitta e lasciami dormire,
      solo cosi l'anima sorride,
      sorride perché sogna,
      sogna il più bello dei mondi,
      dove il nero prende forma
      dell'arcobaleno dove tutti
      sorridono, e dove il dolore e
      la fame non esistono.,
      dove tutto è!
      E non chiedermi
      più perché dormo,
      adesso vattene e
      lasciami dormire!
      Vota la poesia: Commenta