Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan

L'emozione di una lacrima

Chiamatemi sentimentale,
chiamatemi fragile,
chiamatemi pur depressa
o sensibile,
ma quando guardo
negli occhi della povertà
e vedo l'amore che lega
una famiglia
e sentire dire
non importa che siam poveri,
cosa importa è l'amore
che ci lega,
davanti a questo amore,
mi fermo un attimo
ed asciugo una lacrima.
sarò sentimentale,
o forse depressa.
ma mi arrendo alle
emozione di una
lacrima!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan

    Ho sempre dato

    Ho sempre dato
    tanto amore
    dimenticandone
    il vero significato,
    annullando il mio essere,
    per me era importante dare,
    dare ed ancora dare,
    ma c'era sempre un
    vuoto dentro di me,
    ed intanto io amavo,
    per riempire quel vuoto
    e la vita camminava,
    ed io camminavo con
    la vita
    e con la mia solitudine
    così portando con me
    la valigia dell'amore e
    della solitudine,
    l'unico vero amore per me
    era dare.
    certo ero solo quello
    che sapevo fare
    poi,
    la solitudine mi ha avvolta,
    mi ha abbracciata ed io sola,
    camminavo nella vita,
    non c'era più nessuno che
    avesse bisogno di me,
    pensavo.
    era questo il mio unico
    pensiero,
    le mie paure,
    la mia malinconia,
    ma il tempo mio amico,
    mi ha insegnato che,
    l'amore non si dona
    solo e sempre,
    l'amore si accetta,
    l'amore si abbraccia,
    l'amore è restare,
    mai scappare,
    l'amore è, amare,
    ma soprattutto
    imparare a
    lasciarsi amare!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan

      E poi ci sono attimi

      E poi ci sono attimi,
      infiniti, attimi che ti lasciano,
      senza respiro e senti dentro,
      di te la voglia di morire,
      in te rivive,
      quel sentimento che
      credevi morto da tempo,
      ed invece è lì fermo,
      che basta il suo nome e
      tutto il dolore ricomincia,
      ed è li, in quell'attimo,
      che desideri non essere,
      e vuoi solo fuggire,
      fuggire lontano dove nessuno
      vede il tuo dolore,
      dove sei tu, sola con te stessa,
      a piangere su un qualcosa che
      credevi morto,
      ma che invece è
      li ancora vivo in te!
      Vota la poesia: Commenta