Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Stefano Tosin

Nato martedì 8 dicembre 1964 a Bassano del Grappa
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Stefano Tosin

Musica per l'Anima

Ho un nobile desiderio
camminare eternamente
tra i petali profumati
dalla tua esistenza
Palpebre socchiuse
limite della realtà esterna
guance bagnate
da trasparenza senza meta
Eterei sogni creano
le forme dell'eccitato fiore
carica è l'aria
della tua essenza fragrante
Una bufera
sta confondendo il corrente
imporrò alla mia carne
nuovamente il riposo
lasciando solo ai sensi
il libero appagamento
Odo il forte vento
infilarsi tra le note
turbando il rigo
note che vorrei suonassero
tra le mie labbra ancora
e ancora e ancora
canti d'amore per te
Entrasti in me
con l'aria del mio affanno
dimorerai nella mia anima
che dall'antico tempo
altro non è, che la tua

Composta martedì 23 dicembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Tosin

    E poiché l'amo

    La mia vita imperfetta
    affamata di ciò che amo
    e che non ho.
    Lei così distante,
    e la mia malinconia,
    combatte contro
    il ripetersi dei tramonti.
    E la notte giunge,
    e soavi suoni
    invadono il senno,
    mentre la luna illumina,
    nell'occhio di un proiettore,
    la pellicola del mio sogno.
    Dall'alto le stelle,
    mi guardano,
    come fossero
    i suoi occhi,
    e la loro luce
    rischiara il mio torpore.
    E poiché l'amo,
    ordino al vento,
    di cantare la melodia
    del suo grazioso nome,
    muovendo le rose,
    e i fiori di pesco,
    nel giardino incantato.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefano Tosin

      L'incontro

      Ti ho vista arrivare
      come un fiume in piena.
      Hai incontrato il mare
      così come ti piace,
      lo hai penetrato
      nei suoi flutti,
      addolcendo le sue acque,
      creando vortici,
      contrastando le sue onde,
      le sue onde
      che nel rifluire
      hanno scoperto,
      la mitezza delle tue acque.
      Ora sei mista al mare.
      Ora sei il mare,
      immenso, pericoloso
      e con le tue acque
      accarezzi il mondo
      il tuo sogno... è avverato.
      Composta sabato 12 aprile 2008
      Vota la poesia: Commenta