Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Stefano Medel

baita

Azienda agricola di montagna,
cascina alpestre,
la guardo passando
dalla strada montagnosa;
la legna sparsa ad asciugare,
e tagliata a ceppi,
l'inverno che arriva;
il pollaio col casino delle galline;
la stalla
e le pecore,
arnesi agricoli riposti,
la ruspa per la neve;
fattoria montana;
ai piedi di una vallata;
intorno le montagne verdeggianti;
avanza l'autunno.
Composta mercoledì 9 ottobre 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Medel

    solo la mia libertà

    Non scendo più a patti,
    non accetto più niente,
    non mi accontento più;
    voglio la mia libertà,
    tutta la mia libertà;
    senza confini,
    senza catene;
    senza le parole
    false della gente,
    senza ipocrisia;
    voglio la mia libertà;
    di fare,
    o di stare;
    di rimanere fermo,
    di guardare,
    pensare,
    rimandare;
    fare con calma;
    aspettare domani,
    pensare per me,
    pensare per me.
    Composta martedì 8 ottobre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefano Medel

      la libertà è non fare

      La libertà,
      non consiste nel fare;
      nel correre,
      m a ne l contrario;
      la libertà è non fare niente,
      non esporsi,
      non rischiare,
      non farsi sempre coinvolgere;
      la libertà,
      è pensare,
      fermarsi e riflettere,
      prendere tempo,
      rimandare,
      stare a guardare,
      capire,
      pensare;
      essere indipendente,
      avere libertà di pensiero.
      Composta venerdì 4 ottobre 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Stefano Medel

        Poco tempo

        Poco tempo,
        poco tempo che stai con me;
        vai avanti e indietro,
        e non ti curi di nessuno;
        gironzoli sempre,
        mentre fumi,
        o parli,
        o vai a fare un giro in paese;
        hai sempre qualcosa in testa;
        poco tempo,
        per stare con te,
        vai di fretta,
        Sali,
        o mangi,
        o scappi via, furtiva;
        poco tempo per noi,
        per noi due;
        non ho tempo,
        di parlarti di dirti,
        cosa provo;
        poco tempo,
        fuggi via,
        come le giornate d'autunno,
        come gli anni che volano;
        scappi via;
        poco tempo,
        poco tempo,
        per noi.
        Composta venerdì 4 ottobre 2013
        Vota la poesia: Commenta