Scritta da: Stefano Medel

Compagni di scuola

Amici di scuola,
dove sarete finiti,
come state,
che fine
avete fatto;
compagni di scuola;
il tempo è passato in fretta;
ricordo l'odore di gesso,
di libri,
di carta e quaderni;
la campanella, a fine giornata,
i prof un po' simpatici,
un po' rompiballe;
dove siete adesso,
questa poesia,
è un po' per voi,
dovunque siate.
Stefano Medel
Composta mercoledì 29 gennaio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di