Scritta da: Stefano Medel

I poeti e la notte

I poeti vivono di notte,
nel silenzio,
nel buio,
di una stanza col neon acceso;
e pensano,
soffrono,
coi loro cuori fragili
e un po' infranti;
cercando le parole giuste,
scrivendo l'umanità,
il dolore,
i giorni;
on the road;
i poeti,
sono personaggi
notturni,
lupi solitari,
mentre gli altri dormono,
cercano pensieri.
Stefano Medel
Composta martedì 1 settembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Medel

    Vivere un po' di più

    Bisogna prendere in mano
    la propria vita,
    bisogna cercare di viverla,
    non lasciarsi vivere;
    ma non è facile,
    in un mondo brutto come questo;
    sento in me,
    la voglia di far qualcosa,
    qualcosa;
    e guastare la vita più che si può;
    tanto il tempo passa lo stesso,
    e non aspetta nessuno;
    il tempo ci porta via,
    via.
    Stefano Medel
    Composta domenica 30 agosto 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefano Medel

      La notte che non sai

      La notte,
      calma patina
      di crine nero;
      luna nascosta,
      lassù da qualche parte;
      mi perdo nel silenzio,
      cerco di dimenticare,
      dimenticare ieri,
      scordare il dolore,
      e la malinconia,
      della tua assenza,
      della tua lontananza,
      che nemmeno sai;
      notte senza fine,
      le ore
      sembrano ferme di ghiaccio,
      ferme.
      Stefano Medel
      Composta mercoledì 12 agosto 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di