Scritta da: stefania70

Piatto

Piatto
mare di silenzio nella casa.
piatto
servito caldo e ben guarnito.
piatto
sporco,
ancora i resti d'un pasto mal gustato.
ho fame ancora
vorrei le onde.
il sole sale:
sipario
si apre sulla platea
sono pronta
recito
pupazzo senza ossa.
via le virgole
via i punti
via le regole.
parole sparate
dritte al cuore di chi ce l'ha
come pallottole d'argento
a guarire
il male.
Stefania Vicini
Composta giovedì 29 novembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: stefania70

    Violento

    Taglia, taglia, taglia.
    Secche le foglie
    sui rami di vetro
    mille pezzi nel mio cuore grasso.
    Sanguina una lacrima nell'incavo del braccio
    dietro la nuca
    l'occhio osserva
    fuggire le parole dalle mani di fuoco.
    Lingue parlano feroci
    dicono frasi del nulla
    e schiacciano terra
    sotto piedi feriti.
    Violento verbo
    sul banco dei giudici.
    Stefania Vicini
    Composta giovedì 29 novembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di