Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: steph

Son il tuo pittore

Dentro di me porto l'arcobaleno di mille colori
del tuo profumo m'inebrio
ascoltando i tuoi dolci sospiri
nei miei sogni sei giunta dolcemente
con passi leggeri ed armoniosi
volteggiando tra petali di fiori e farfalle.
Ti dipingo su mille tele di mille quadri
usando le parole come tempere
sono un pittore o un menestrello impazzito
che mescola colori e pensieri
impastando emozioni in attimi attesi
unendo amore ed ardore
e cercando le giuste tonalità
di un sentimento dolcemente nato.
Dalle mie mani nascono incanti
dalle parole poesie sussurrate
scivolano finemente tra i silenzi,
di un'autunno caduto su lenzuola
ed insoliti drappeggi fatti di canti
in notti accarezzate da venti caldi,
noi amanti silenziosi ci addormentiamo
tra sospiri e dolci carezze.
Ho posato le paure in forzieri
e sepolti in mari lontani
il domani sembra oggi
e l'oggi così delicato e vero.
Sei nata tra baci e carezze,
di poesie ti ammanti
facendomi sentire un ladro di parole
per donarti quella gioia che meriti.
Nei tuoi occhi la paura che svanisce
con dolci pennellate d'amore
e nuove parole nasceranno
dalle nostre bocce
e saranno solo suoni del cuore.
Nasce un nuovo alfabeto
quella che mai stanca
e che merita vittoria.
Composta giovedì 26 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: steph

    Figlio mio

    Sei come una piccola stella
    che luccichi nell'immortale buio
    mi spingi a cercarti,
    con occhi bagnati di lacrime
    ascolto quella dolce vocina
    ed annego nel tuo sorriso innocente
    che sbiancheggia
    l'anima mia appassita dal tempo.
    Tu con quegl'occhi specchio di lago
    ti ho visto nei miei sogni
    correre tra verdi prati
    e contare margherite
    per donarle alla mamma.
    Tu figlio mio guardato da lontano
    come un dono prezioso ed intoccabile.
    E l'inquietudine sarà mia compagna
    fino al giorno che mi abbraccerai
    ed i tuoi occhi si poseranno nei miei.
    Forse, mio piccolo aquilotto,
    un giorno il tuo sorriso sarà per me
    e scaccerà gli inverni del cuore
    come una coperta fatta d'amore.
    Ti regalerò il mondo
    per ogni giorno che son mancato
    e per ogni festa che ho saltato
    Riempirò la tua vita di sorrisi
    carezze baci e dolcezze
    e dei tuoi sogni sarò il protettore.
    E quando ti troverò
    sarà tra le braccia della tua mamma
    solo allora la mia anima
    sarà aquila degna del suo nido.
    Composta sabato 12 dicembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: steph

      Concedimi

      Concedimi ancora un abbraccio
      per capire se ciò che abbiamo è vero
      perché un sogno si tramuti in realtà
      e lo spazio nell'infinito
      nella fragilità di un momento
      in un mondo che è solo illusione

      Concedimi...
      concedimi l'eterno
      in un passo di danza
      In quelle movenze che sento dentro
      nate tra incanti e disincanti
      dove la gocce di silenzio lavano le speranze
      gli odori si mescolano al buio
      in quella mano tesa per rialzarti

      Concedimi ancora un sorriso
      per capire se ciò che abbiamo è sincero
      dove la verità è musica
      nella bellezza di un'attimo che vola via
      e ti rimangono solo parole
      nate per riempirti il cuore

      concedimi l'attimo inventato,
      dove non esistono più regole da dover rispettare
      i pensieri hanno ali di cristallo
      la tua essenza impressa in mille foto
      non esistono più maschere
      ed in ogni attimo che nasce
      concediti l'eterno
      in un passo di coraggio.
      Composta sabato 29 agosto 2009
      Vota la poesia: Commenta