Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Stefania Comotti

Madre, nato a Tarsogno-Parma. (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Stefania Comotti

Inverno

Mulinelli di neve danzano come fantasmi dispersi,
brividi d'inverno vibrano sulla mia pelle,
smorfie accentuano rughe che come uccelli anelano sole.
Vorrei spogliarmi della tristezza
come un albero offre la sua nudità al vento.
Una malinconia pungente acuisce il vuoto nell'anima,
ogni angolo remoto del mio cuore filtra briciole d'infanzia
perse tra pene ed affanni e, ingenue lacrime come dolci sonorità,
risvegliano tracce di me.
Il mantello dell'inverno renderà più soffici i miei passi,
mi perderò al mio passaggio.
Serro il respiro e, vinta, mi spalanco al suo abbraccio.
Composta mercoledì 31 ottobre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefania Comotti

    Rinascere

    Io e te, un fiammante tramonto si riflette sul tuo viso.
    Ricordi?
    Con gli occhi volti al cielo chiedo un'anteprima di felicità.
    Io e te, allora!
    Radiose fusioni, oltre ogni limite, alla ricerca della meta ambita,
    noi intrisi d'amore, con lo sguardo puro e il cuore azzannato dai baci. Allora!
    Mi bastava uno sguardo, pensavo tu fossi la mia casa,
    un tempo sei stato la mia casa,
    ma l'ombra della sera è scesa troppo in fretta,
    volevo prendere la notte e portarla lontana,
    volevo ridipingere quei muri insensibili ai miei muti lamenti.
    Volevo...
    Ho lasciato che il nulla imbrattasse quelle pareti,
    che un sole grigio si posasse su una patina di apparenza.
    Non ci siamo mai cercati,
    né nella quiete della sera
    né nell'estasi dell'alba.
    Altre notti e altre albe incontaminate sono state lo sfondo del nostro amore. Si, amore!
    Giovane e invecchiato.
    Impaziente e frantumato.
    Naufragato sulle rive dell'arida quotidianità.
    Mi sento brutalmente viva, la mia corsa prosegue,
    ma per quale meta?
    Il mio cuore è ancora acerbo,
    chi volgerà ancora gli occhi al cielo?
    Io soltanto conosco il rumore delle mie lacrime e mi chiedo
    se forse non è tempo che nasca davvero.
    Composta venerdì 26 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefania Comotti

      E impari

      Trova il tempo per sognare,
      è il sentiero che porta alle stelle.
      Trova il tempo per amare,
      è la voce che parla al cuore.
      E impari che la felicità è fatta di emozioni in punta di piedi
      di piccole esplosioni, un libro che ti scalda il cuore
      che bastano le note di una canzone
      e il profumo della primavera.
      E impari che l'amore è fatto di sguardi,
      di parole non dette, di un tocco lieve all'improvviso.
      E impari ad avere nel cassetto del tuo cuore
      fantasie mai confessate
      sogni mai realizzati
      ma non per questo è chiuso a chiave
      e impari ad aprirlo piano piano
      scoprendo che c'è felicità anche nella nostalgia
      che basta chiudere gli occhi
      per ritrovarti accanto a me
      annullare le distanze
      e ascoltare le stesse emozioni.
      E impari
      quanto sia bella e preziosa la semplicità.
      Vota la poesia: Commenta