Poesie di Sir Jo (Sergio Formiggini)

Analista Programmatore, nato a Vibo Valentia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Sir Jo Black

Preghiera

Un giorno, un incubo:
Ho visto te,
il tuo volto disteso...
Chè vita fosse,
per i tuoi cari e te,
pregavi gli antenati...

Poi la tua ombra grigia
inginocchiata sul muro
nell'infinito bagliore
che Enola scagliò.

Dei tuoi cari polvere...

Non aiutarono, gli avi,
te, né i tuoi cari...

Vorrai, tu, aiutar noi
antenato del nulla?
Sir Jo (Sergio Formiggini)
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sir Jo Black

    Viola

    La mia vita scivola via,
    scivola a terra, filtra giù...
    Labbra livide, occhi pesti...
    Barcollante vampiro scendo...
    Vorrei raccoglierla: mani a coppa...
    Sono sceso...
    Filtra rosso dal soffitto
    allargandosi sul muro...
    Ancora giu... più giu...
    Labbra nere, occhi vuoti,
    pallidi passi per scendere...
    Per raccogliere vita:
    mani a coppa raccolgono
    grumi neri...

    Ora occhi sbarrati sul tetto,
    infinito, bianco...
    raccolgono un terribile sole...

    Urlo...
    Sir Jo (Sergio Formiggini)
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sir Jo Black

      Maledizione

      Perché non posso essere cervo?
      Correrei senza catene nel bosco.

      Perché non posso essere aquila?
      Volerei nel vento tra i monti.

      Perché non posso essere delfino?
      Nuoterei fino al cuore del mare.

      Perché non posso essere leone?
      Possederei la mia compagna.

      Perché non posso essere pietra?
      Immobile nel vuoto non sentirei...

      Invece guardo dea Luna e piango.

      Maledetto dagli dei:
      vivrò nel sentire,
      avrò un'anima dolente,
      avanzerò inutili passi...
      Sir Jo (Sergio Formiggini)
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di