Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Simone Fanelli
Venerdì è così vicino...

Io mi dimeno ancora nel letto,
tra le cuffie del mio iPod e i molti pensieri...
Sento il tuo profumo di donna nelle lenzuola...

Guardando dalla finestra di fronte al mio letto vedo solo ombre scure
Eppure non demordo,
so che ci sei,
Lo sento...

Così vicina che mi nutro del tuo calore
Così vicina che sento galoppare il sentimento
Così vicina da capire che giochi a nascondino nel mio cuore
Ho quasi paura a lasciarmi coccolare dal sonno...
Di sognare la nostra vita quando è ormai finita...
Senza averla vissuta mai...
Ho tanto risentimento chiuso nelle lacrime che trattengo...
rabbia per una storia in cui credevo e per te era un gioco

Questa notte però voglio renderla magica

Chiudo gli occhi...

Spogliati...

Amami come solo tu sai...
Fammi gustare il sapore delle tue calde labbra...

In fondo...
voglio scrivere la parola fine fra le tue gambe,
guardandoti negli occhi,
ricercando il tuo sguardo langudo...

Questo Giovedi...
Così insignificante per il mondo...

Tutto mentre tu dormivi.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Simone Fanelli

    Corri Chiara

    Ehi Chiara...
    Guardami...
    è giunta la sera sai...
    anche quel chiosco all'angolo del parco si prepara per finire la sua giornata
    Vieni con me...
    tienimi la mano.
    Io ti mostrerò che nessun sistema può trattenerci fra la ragnatela delle sue regole
    Ogni giorno vivi dentro di me...
    vivi in ogni persona che guardo...
    vivi nei sorrisi della gente e nelle loro lacrime...

    Sei parte del mondo...
    Mi ricordo perfettamente quelle parole,
    gridate con un sorriso e tanto amore...
    Ora...
    Tutto Quei sorrisi non ci sono più
    in questo terribile silenzio.
    Prima che sparissi dietro una voce distorta di una telefonata...

    Quando credevo che in quel letto ci scambiassimo amore.
    Ora...
    Sono sempre seduto in quel parco...
    soffrendo nell'oscurità quando guardo qualsiasi cosa.
    Tu sarai felice da qualche parte.
    Ti sei presa la mia vita,
    i miei ricordi,
    il mio passato.

    Ogni giorno Io credo nella speranza anche nel buio...
    Guardo attraverso le persone che passano per trovare un Angelo...
    Non sono mai cambiato...
    adoro la pioggia come sempre.
    Ho capito che ti ho regalato amore e che spero ti sia servito per crescere,
    per imparare che nel mondo i sentimenti esistono
    e nulla può sconfiggerli.

    Arrivederci Chiara...
    Non smettere mai di correre verso la felicità
    Ti voglio bene.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Simone Fanelli

      La Cura

      Ci svegliamo ogni mattina con mille pensieri
      mille problemi,
      piccole gioie...

      Usciamo dal cancello di casa rivolgendo sempre lo sguardo al cielo,
      sperando...

      sperando che da lassù ci arrivi una carezza che non ci faccia sentire mai soli.

      Ogni giorno sanguiniamo in attesa di una cura...

      Ogni giorno...
      Io,
      sogno di te...

      non importa che viso avrai,
      non importa il colore dei tuoi occhi,
      non importa di che colore saranno i tuoi capelli,
      non importa quanto sarà scuro il tuo presente,
      non importa quanto sarà difficile il tuo futuro,

      so che esisti e magari...
      proprio ora,
      mentre apro lo sportello della mia fredda macchina
      stai pensando a tutto questo...
      magari lontano...
      magari nella mia stessa città...

      sarai Tu la mia cura...

      Ci ritaglieremo una vita felice in un mondo
      in cui i sentimenti sono solo una scusa,
      in cui i sorrisi sono un arma,
      il cuore...
      solo una prigione di cicatrici.

      So che insieme saremo felici

      Cammino guardando in ogni dove

      non mi potrai sfuggire

      Farò sempre arrivare il mio amore per primo
      Lo riconoscerai...

      ti troverò...

      perché così sogno da quando sono bambino...
      e i sogni per me sono la realtà di chi vuole vivere veramente...
      di chi non si sentirà mai vecchio...

      Curiamo la nostra voglia di amore,
      stiamo sempre vicini cosicché i nostri fragili cuori possano confondere i loro battiti in uno solo...

      Quella melodia,
      sarà la nostra strada da percorrere.
      Vota la poesia: Commenta