Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvio Squillante

Studente universitario, nato venerdì 8 giugno 1990 a Nocera Inferiore (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvio Squillante

Untitled

Dita bianche di trucco
inganni al mascara di risa compiaciute.
Mano pesante per angoli rossi in su
di una bocca triste, e ci sei tu...
occhielli dalla porta credendo
che non finisca mai la ridda del mio spirito.
Salti su stupito, gioioso,
ma ora che il giaco della lacrima finta
non mi difende più, mi contempli affranto.
Bambino, il clown è morto di tristezza.
Composta mercoledì 17 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvio Squillante

    Rintocco secco d'orologio...

    Rintocco secco d'orologio,
    il tempo inesorabile scrive didascalie imprevedibili.
    Un giglio bianco lega la giovinetta ai suoi capelli,
    gioiosa, lieta, spensierata
    ma troppo giovane per esser donna,
    lascia il passo alla sorella
    sfrontata e bella come un narciso
    che pur d'ammirare il mondo
    nasce sui dislivelli di un burrone.

    Rintocco secco d'orologio,
    anche le più belle corolle un giorno avvizziranno.
    Nostalgico è il fratello che mi invitò al sonno,
    chiudendo mestamente gli occhi
    mi stupii di quanto fossero malinconiche
    le foglie scarlatte che scivolano via nel vento.
    Un tremito gelido mi svegliò di soprassalto.
    Vidi il padre pallido approssimarsi a me
    e seminar morte osservando impettito un vecchio abete.
    Composta venerdì 4 febbraio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvio Squillante

      Nell'aria di marzo riconobbi i tuoi occhi...

      Nell'aria di marzo riconobbi i tuoi occhi
      respirando a pieni polmoni l'odor
      di ciò che era assente tra di noi.
      Il bacio sulla tua guancia
      si colorò delle mille tinte dell'addio.
      M'allontanai masticando una banale scusa,
      che lasciava presagir le lacrime
      crudeli, inaspettate, improvvise
      proprio come quell'amore
      che mai permesso chiese alle nostre vite.
      Composta martedì 27 settembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvio Squillante

        Un gruppo di sparuti angeli...

        Un gruppo di sparuti angeli
        scese lentamente
        nel cortile di una scuola
        tra macchie di ragazzi,
        adocchiano con fare sospetto
        i loro sogni
        dispensarono consigli e buoni auguri,
        frasi dolci, osannarono gli spiriti puri.
        Se ne andarono
        tutto ad un tratto
        rammentandoci che
        "niente è più giusto
        di sbagliare con il proprio cuore".
        Composta mercoledì 27 luglio 2011
        Vota la poesia: Commenta