Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvia Picalarga
Com'è passato il tempo
Com'è trascorso veloce
Ma gli siamo sempre stati al passo
Insieme
Sempre Insieme
E abbiamo litigato
Fin quasi a perderci
Ma ci siamo ritrovati
Siamo cresciuti
Insieme
Sempre Insieme
E questa vita ci ha dato tanto
E spesso abbiamo sofferto
Ma ogni nostra lacrima
Arricchiva le pagine della nostra vita
Perché ogni lacrima aveva un suo significato
Ed ora eccoci qui
Sempre con le mani unite
Che oramai sono una mano sola
Adesso siamo fermi qui
A goderci quello che abbiamo creato
Siamo ancora qui per rivedere i nostri errori e gioire ogni nostro successo
Siamo qui
E ogni giorno prego che saremo insieme
Siamo arrivati fin qui, perché lasciarmi adesso?
Se ogni momento l'ho vissuto con te
Come posso fare adesso?
Rimanere ferma a gioire di un passato senza la persona con cui l'ho creato?
E allora sediamoci
Abbiamo dato e ancora avremo da dare
Insieme
Sempre insieme
E non pensare che non sbaglieremo più
Continueremo
Ma la vita è questo
E quando i tuoi occhi si chiuderanno
Io, non piangerò
Perché i miei si chiuderanno con te.
Composta venerdì 6 gennaio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvia Picalarga
    Siamo due mondi diversi
    Quando riusciremo ad accettarlo?
    Siamo così vicini a volte, che lo dimentichiamo
    Ma quando i nostri pianeti si allontanano di nuovo
    Ci rendiamo conto che in realtà siamo soli
    è un peccato
    Nessuno mai abbandonerà il suo pianeta
    Per orgoglio
    Per fierezza
    Per egoismo
    Questo siamo noi due
    Due pianeti su orbite diverse
    Che si intrecciano
    Che non vivono da sole
    Ma per stare insieme
    Bisogna che qualcuno abbandoni un attimo se stesso
    Per raggiungere l'altro
    Bisognerebbe avere la forza di spogliarsi dell'orgoglio e visitare anche l'altro pianeta
    Ma forse ad ognuno piace troppo il proprio
    E allora le cose non cambieranno mai
    è un peccato
    Siamo destinati a vivere ad un soffio
    A raccontarci quel che viviamo
    Ma mai a viverlo insieme
    Perché le nostre orbite sono intrecciate,
    Ma vanno in direzioni opposte.
    Composta venerdì 8 novembre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvia Picalarga

      Il mio migliore amico

      Siamo tremendamente sbagliati,
      andiamo avanti per anni, continuando a cercare
      e ricercare
      sapendo perfettamente che la persona che vogliamo
      e proprio lì, accanto a noi
      ma ammetterlo,
      non lo faremo mai
      forse perché sappiamo di non poter nascondere all'altro ciò che siamo
      o per paura di finire l'amore troppo presto
      per poi rimanere soli
      ma soli davvero
      gli amori migliori sono quelli che ci teniamo vicini
      stretti al cuore
      che ci consoliamo quando gli altri ci abbandonano
      che ci amiamo proprio perché ci conosciamo
      e non urliamo perché abbiamo paura che qualcuno
      possa essere geloso
      e non lo sussurriamo all'orecchio l'uno dell'altra perché nel cuore già lo sappiamo
      ma in silenzio ci amiamo più di chiunque altro.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvia Picalarga

        Tramonto

        Riesci a vederlo anche tu?
        Proprio lì, all'orizzonte
        il cielo arrossisce alla tua bellezza
        il sole si ritira geloso
        infuocando d'invidia le acque di questo stagno
        i gabbiani volteggiano sereni
        qualcuno ti sta osservando
        e per far cessare tutto questo
        il sole manda la notte ad oscurarti
        ma il sole è un'illuso
        arriverà poi la generosa luna
        e sarai ancor più bella
        un fresco fiore color porcellana
        ma ora basta guardare lontano
        i miei occhi hanno già bisogno di te.
        Composta venerdì 6 luglio 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvia Picalarga

          Soffia il vento

          Lentamente cadono le foglie
          il vento scuote gli alberi spogli
          ma non scuote noi
          noi, sempre qui
          forti più di questi gracili alberi
          combattivi più di queste foglie arancio
          noi non cadremo
          siamo qui per restare
          per combattere
          uniti non perderemo mai
          forse è per questo che ora ho smesso di tremare
          il vento non mi può più attraversare
          noi siamo più forti di lui.
          Composta venerdì 6 luglio 2012
          Vota la poesia: Commenta