Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Ti ho cercato ma cercando...

Ti ho cercato ma cercando
ho trovato un bimbo affamato

Ti cercato ma cercando ho trovato,
guerra e povertà

Ti ho cercato ma cercando ho trovato
malattie e miseria.

Ti ho cercato ma cercando ho trovato,
assassini e violentatori.

Ti ho cercato ma cercando ho trovato
terrore e agonia

Ti ho cercato ma cercando ho trovato
un bimbo che moriva.

Ti ho cercato ma cercando ho trovato,
una madre piena di dolore.

Ti ho cercato ma cercando ho trovato,
un bimbo tutto solo.

Ti ho cercato ma cercando ho trovato
Il buio e la morte.

Ti ho cercato, cercando mi sono chiesta
Il perché di tutto questo.

Poi...

Ti ho cercato, cercando ho trovato
un bimbo che nasceva.

Ti ho cercato cercando ho trovato
un anziano che pregava.

Ti ho cercato cercando ho trovato
Una mamma che sorrideva.

Ti ho cercato e cercando ho trovato,
chi in te ancora crede.

Ti ho cercato cercando ho trovato
chi ancora in te spera.

Cercandoti non ti ho trovato,
ma ho trovato chi ancora crede i te.

Chissà se l'eternità c'è.
Silvana Stremiz
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    La nostra storia

    La nostra storia,
    non diventerà passato.
    I ricordi avranno
    nuovi orizzonti.
    I silenzi li riempirò di parole.
    I vuoti li riempirò di me e ti te.
    La passione arderà
    con nuovi sogni.
    Perché quello che c'era,
    ancora ci sarà.
    Quel amore, ancora
    più grande diventerà.
    Il tempo non vincerà.
    La nostra storia,
    raggiungerà l'infinito.
    Silvana Stremiz
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Da quell'istante

      Da quell'istante,
      dal momento
      che ho scoperto che c'eri,
      la vita è cambiata.

      Da quell'istante
      hai stravolto i miei pensieri,
      i miei progetti,
      i miei traguardi.

      Da quell'istante
      hai occupato la mia mente,
      invaso il mio corpo,
      regalato nuove emozioni.

      Da quell'istante
      non sono più stata sola,
      prima eri dentro di me,
      ora riempi la mia vita.
      Silvana Stremiz
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Quel domani che non c'è

        Il tuo viso cupo
        rivolto verso il balcone
        con i ricordi verso ieri.
        Con l'angoscia verso domani.

        Il tuo sorriso è spento.
        Quella lacrima in silenzio scende,
        sei solo in compagnia dell'angoscia,
        di quella certezza di un domani che non c'è.

        I ricordi si mescolano
        con rimpianti nostalgici.
        L'angoscia è per quella consapevolezza
        di quel domani che non arriverà

        Tutto quello che è stato,
        una storia da ricordare,
        quello che ora arriva,
        il suo tragico finale.
        Silvana Stremiz
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz

          Le mani...

          Le mani...
          parte del nostro corpo,
          del nostro essere.
          Mani che toccano,
          che afferrano.
          Mani che lavorano.
          Mani che accarezzano,
          che scrivono,
          che colpiscono.
          Mani che difendono,
          proteggono, parlano.
          Mani fragili di un bambino,
          quelle forti di un uomo,
          quelle tenere di una mamma.
          Mani tremolanti di un anziano.
          Mani che amano e con i
          gesti comunicano.
          Quello che vogliamo noi.
          Silvana Stremiz
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di