Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Maledico

Maledico
il rumore assordante
della guerra,
il dolore lacerante
della morte.
Maledico
il grido disperato di una madre,
quel grido per un nome
che non c'e più.

Maledico il "forse" privo di certezze,
il farò che lascia tutto in sospeso.

Maledico le cose lasciate a metà,
i momenti che non mi saranno concessi.

Maledico la morte, benedico la vita;
i momenti vissuti,
le cose viste e che vedrò

Benedico i miei figli
e tutte le emozioni
che la vita generosamente
mi ha regalato.
Silvana Stremiz
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Amico Mio

    Amico mio
    In te vedo e trovo
    una mano sempre tesa.
    Una spalla su cui piangere
    e una su cui ridere.

    Amico mio
    In te vedo e trovo
    Due occhi sempre vigili
    Un cuore sempre aperto
    un momento fatto di noi.

    Amico mio
    In te vedo e trovo
    A volte uno sguardo
    di disappunto di rimprovero
    un consiglio pronto.

    Amico mio
    In te Vedo e trovo
    Un abbraccio sincero
    In te mi specchio e vedo
    Complicità e comprensione.

    Amico mio
    In te Vedo e trovo
    un amico sincero.
    E tu troverai in me
    Ciò che io vedo in te.
    Silvana Stremiz
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Sia la tua vita

      C'e un momento
      straordinario: la nascita.

      Un momento magico:
      la Vita.

      Un momento tragico:
      la morte.

      Sia la tua nascita, figlio,
      solo l'inizio di un tempo infinito.

      Sia figlio, la tua vita,
      un momento intenso
      di un tempo senza tempo.

      Sia figlio, la tua vita,
      meravigliosa, piena
      di cose vere.

      Sia la tua vita un saper
      dare e cogliere
      senza pretese.

      Sia la tua vita
      una vita piena di sogni,
      di sogni veri.

      Sia la tua vita, figlio,
      una realizzazione di te stesso.

      Sia la tua morte, figlio,
      una morte senza dolore,
      il traguardo dell'anima
      e la pace di te stesso.

      Sia la morte un ritrovarsi
      di anime che si cercano
      e in un caldo abbraccio si ritrovano.

      Sia Figlio, la morte,
      il nostro punto
      di incontro di pace e di amore.

      Sia la morte un semplice arrivederci,
      un ritrovarci domani.
      Silvana Stremiz
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di