Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Tremendamente Intrigante

Io vivo con intensità
sento dentro ogni momento
fino infondo, con odio e amore
verso le gioie e i dolori

Quello che ho non mi basta mai
Cerco le risposte che non ho
dei tanti "perché", dei tanti" se",
i" forse" e i "ma" non hanno più senso

Oggi comprendo l'importanza
di ogni gesto, di ogni parola.
Di ciò che ho, di ciò che" potevo"
e non mi arrendo non posso non voglio.

Tutto ha un colore, un sapore diverso
gli anni ne hanno dato un altro senso.
È tutto magicamente stupendo
o tragicamente deludente.

Ma tutto ma proprio tutto
tremendamente intrigante.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Amerai La Vita

    Il gelo del inverno,
    si confonde col freddo
    del tuo cuore.

    Il dolore lo avvolge
    lame sottili lo trafiggono.
    Sanguina di disperazione.

    Grida d'aiuto non sentite.
    Sogni fatti a pezzi dalla vita;
    la notte sembra fatta per morire.

    15 anni con davanti un'intera vita
    eppure già i ricordi ti uccidono;
    la disperazione invade la mente.

    Il niente appare meglio
    del presente.

    Il dolore trova pace nel sonno,
    quel domani è già peso troppo grande.

    Un gesto folle, è lui la disperazione;
    ma la vita ti vuole, con forza ti stringe a sé.

    Nascerà quel giorno che ti abbraccerà,
    che ti scalderà il cuore e ti regalerà un sogno.

    Amerai la vita più di quanto,
    la vita abbia mai amato te.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Ancora Vita

      In riva al mare
      cammino
      con la sabbia fra le dita
      le onde sfiorano
      il mio corpo
      ne sento l'odore
      ne sento il sapore
      mi arriva tutto, fino al cuore.

      Cammino oltre
      verso l'infinito
      il sole tocca il mare
      ne vedo i colori
      mi pare di sentire un fruscio
      provo emozione.

      Guardo ancora incredula.
      Il giorno che si è fatto sera
      la sera che
      si è fatto notte
      Nella notte vedo
      brillare le stelle.

      Quelle stelle sembrano
      gridare vita.
      Baciano la luna
      coprono il sole
      si spegneranno all'alba
      quando riapparirà il sole.

      E io ancora incredula
      con gli occhi di una bambina
      resterò incantata
      chiedendo: "Ancora vita".
      Vota la poesia: Commenta